Sorpresa rosa, Palermo in testa. E la pazza Samp di Eder e Zenga gela il Napoli che già sorrideva

L'oriundo risponde alla doppietta di Higuain con 2 gol in 2 minuti. Siciliani unici a rete inviolata

Esordio amaro nel nuovo stadio Friuli per l'Udinese. Il debutto ufficiale in Serie A dei friulani nel moderno e innovativo impianto bianconero rovina parzialmente la splendida vittoria ottenuta nella prima giornata contro la Juve. A sorridere, infatti, è il Palermo, che passa 0-1 e vola in testa alla classifica con Sassuolo, Torino, Chievo e Inter. Il Palermo passa subito avanti al Friuli: all'ottavo minuto l'irresistibile Franco Vazquez se ne va a sinistra e, dopo aver messo a sedere con una finta Iturra, mette in mezzo per lo stacco perfetto di Luca Rigoni, al decimo centro in campionato da quando è al Palermo, dalla scorsa stagione. Per l'italo-argentino, invece, sono così 12 assist decisivi, un record in due stagioni. L'Udinese reagisce, prova a rientrare in partita, mette alle corde i siciliani. Thereau e Zapata, ex Napoli preferito a Di Natale, vanno vicini al pareggio, ma prima Sorrentino e poi Giancarlo Gonzalez sulla linea, salvano. Anche nella ripresa è l'Udinese a fare la partita. Kone, entrato per Merkel, costringe Sorrentino alla super parata con una conclusione dai 25 metri. Poi al 70' l'episodio che potrebbe cambiare la partita: Struna entra duro su Bruno Fernandes e obbliga Damato ad ammonirlo per la seconda volta.Il Palermo in 10 resiste anche grazie a un miracolo di Sorrentino su Zapata, e porta a casa il secondo successo di fila. Non accadeva dal 2006: primo posto e unica squadra senza gol subiti in Serie A.

Lascia la vetta della classifica, invece, la Sampdoria che però al San Paolo compie una piccola impresa rimontando due gol al Napoli. Attacchi super, difese flop. Nel primo tempo Higuain ritrova gol e sorriso: doppietta d'autore. Ma gli risponde nella ripresa Eder, anche per lui doppietta: capocannoniere con 4 gol. Poi Reina per due volte è straordinario su Muriel. Il Napoli di Sarri non sboccia, la Samp di Zenga va.