Lotta in casa Mercedes e, fra i due litiganti, Ricciardo ci crede

La prima parte del mondiale di Formula Uno si è chiusa con un incredibile dominio Mercedes, che ha vinto nove GP su undici, ma la supremazia di Rosberg ed Hamilton potrebbe essere messa in crisi dal duello che oppone i due piloti e dalla crescita delle altre vetture, con in primo piano il vincitore dell’ultima gara, Ricciardo

Tra Hamilton e Rosberg ormai è guerra aperta

Dopo il Gp dell’Hungaroring, la Formula Uno è andata in vacanza per tre settimane, che per i piloti garantiranno un certo relax, ma che per gli uomini delle scuderie, sono comunque un periodo di lavoro per presentarsi al meglio alla ripresa dei Gp prevista sulla pista belga di Spa. Periodo di lavoro anche per la Mecedes, che sta dominando l’annata fin dalla prima corsa in Australia, ed ha finora ottenuto 9 successi con i suoi piloti lasciando le briciole agli altri, con il solo Ricciardo capace di vincere due gare.

Nonostante il grande margine di vantaggio, in casa Mercedes non si dormono sogni tranquilli perché il calo di affidabilità mostrato nelle ultime uscite, la lotta serrata tra i due piloti, e la crescita della avversarie tra le quali emerge anche la Williams, oltre alle solite Red Bull e Ferrari, rischia di creare problemi nella corsa al titolo piloti. Ricciardo dopo la gara vincente in Ungheria sta affilando le armi per la seconda parte della stagione e ha detto chiaramente di puntare anche lui al titolo, ricordando che nell’ultima gara in programma saranno in palio punti doppi e quindi tutto è ancora aperto. 

In casa Red Bull inoltre si sta seriamente pensando di puntare le chances sul pilota australiano, che nei confronti del quattro volte campione Sebastian Vettel ha dimostrato di saper mettere meglio a frutto le occasioni in corsa. Per lui ci sono 71 punti di distacco dal capoclassifica Rosberg e 60 anche da Hamilton, secondo classificato, due divari enormi, ma può contare sulle maggiori prestazioni che la sua vettura sta dando rispetto all’inizio di stagione ed anche sull’inserimento di altri piloti come il duo della Williams, Bottas e Massa ed il ferrarista Alonso, che possono togliere punti agli avversari.

La chance più grande per la rincorsa è data dall’affidabilità della Mercedes, che è andata in calando nelle ultime gare, tanto che Rosberg si è ritirato a Silverstone e Hamilton è partito in ultima posizione sia in Germania che in Ungheria. Una ripresa del mondiale sulla pista di Spa, che preannuncia una buona dose di spettacolo, fattore assente negli ultimi anni ed anche nella prima parte di questa stagione, ma dispensato a piene mani sul circuito magiaro.