L'Argentina annulla l'amichevole. L'ira di Israele: "Cedono agli odiatori"

La partita si sarebbe dovuta giocare sabato 9 giugno a Gerusalemme

Annullata l’amichevole Argentina-Israele, in programma a Gerusalemme questo sabato. Infatti, dopo giorni di veementi proteste e minacce (anche a Leo Messi), la Federazione calcio argentina ha deciso di lasciar perdere, per salvaguardare l’incolumità dei suoi giocatori e dell’intero staff della Seleccion.

Cos'è successo? Sono arrivate fortissime pressioni da parte delle autorità palestinesi per non far giocare questa partita di rodaggio in visa dei Mondiali in Russia. Il presidente della Federcalcio palestinese, il generale Jibril Rajoub - da molti considerato un possibile erede del presidente Abu Mazen – non è andato tanto per il sottile, anzi, dichiarando: "L’Argentina non venga a giocare con Israele a Gerusalemme altrimenti milioni di fan palestinesi e arabi bruceranno la maglietta di Lionel Messi".

Messi e l'Argentina nel mirino

Parole seguite dai fatti, anche a migliaia di km di distanza, visto che il ritiro della nazionale argentina a Barcellona è stato preso d’assedio da un gruppo di tifosi che si è presentato con bandiere e maglie di Messi macchiate di sangue, passando il segno. E così i giocatori argetini si sono rivolti alla propria federazione calcistica esprimendo tutta la loro preoccupazione per le minacce ricevute.

L’Afa ha allora fatto saltare tutto, cedendo ai ricatti, evitando il rischio di un incidente diplomatico. Il ministro della Difesa isrealiano Avigdor Lieberman si è molto rammaricato su Twitter, dove ha scritto. "È un peccato che la nobiltà calcistica dell'Argentina non abbia resistito alle pressioni di chi incita all'odio contro Israele". Esulta, invece, il numero uno della Federcalcio palestinese: "I valori, l'etica e il messaggio dello sport hanno vinto oggi, mostrando ad Israele il cartellino rosso. La cancellazione è un colpo al governo di Israele, che grazie alla presenza di Messi voleva comunicare al mondo che le cose qui sono normali".

Normali sicuramente non sono, visto che il conflitto israelo-palestinese riesce anche a cancellare una partita amichevole di calcio.

Commenti
Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Mer, 06/06/2018 - 11:05

Bravi argentini, non si può accettare nulla da uno Stato canaglia che porta avanti il genocidio dei palestinesi.

cir

Mer, 06/06/2018 - 11:50

grande ARGENTINA !!!! boicottare israele e' un dovere.

Ritratto di Lupodellealpi

Lupodellealpi

Mer, 06/06/2018 - 11:51

Forza Palestina !!!

Egli

Mer, 06/06/2018 - 12:16

Solidarietà fra falliti.

cir

Mer, 06/06/2018 - 12:25

abbasso israele!!!

Ritratto di ierofante

ierofante

Mer, 06/06/2018 - 14:04

L'amichevole con l'Argentina per Israele avrebbe significato un ulteriore piccolo passo verso il riconoscimento internazione di Gerusalemme quale capitale dell'entità ebraica. Un evento politico che ha avuto dall'Argentina una giusta risposta politica. Un consiglio per Liebermann uso a grugnire ad ogni stormir di foglie che non assecondi i suoi programmi sionisti. Se ne torni nel suo paese d'origine, la Moldavia. Là i suini sono molto apprezzati.

G_B

Mer, 06/06/2018 - 14:37

Professor...sei in malafede!!Secondo dati pubblicati nel 1949 gli abitanti arabi della "Cisgiordania" erano 462.000 e oggi sono circa due milioni (https://www.cia.gov/library/pu... ). A Gaza erano 82 mila e oggi sono un milione e settecento mila (https://www.cia.gov/library... In sessantacinque anni si sono moltiplicati per sette: da mezzo milione circa a tre milioni e settecentomila, non so di quale genocidio stai parlando. Al Bar se ne dicono tante..., Dio benedica Israele!!

steacanessa

Mer, 06/06/2018 - 15:14

Saranno bravi calciatori, ma sono omuncoli come il loro vate ex napoli.

kitar01

Mer, 06/06/2018 - 16:19

L'Argentina ha fatto la cosa giusta. Grazie a nome delle vittime palestinesi.

6077

Mer, 06/06/2018 - 17:31

"minacce ricevute": brucio le magliette. una minaccia gravissima per l'ambiente in effetti, tutte quelle magliette sintetiche in fiamme produrrebbero inquinamento. quanto alle cose che quel conflitto riesce a cancellare, una partitella di pallone si può ben considerare un minimo danno collaterale.

baronemanfredri...

Mer, 06/06/2018 - 19:01

E' UNA RESA INCONDIZIONATA AI CxxI IN ARIA DOVEVANO FARE LA PARTITA

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Gio, 07/06/2018 - 00:00

Qualcuno ha detto che al Bar se ne dicono tante..., Dio benedica Israele!! Concordo... forza con le dieci piaghe... e il mondo vivrà un'era di fraternità e di pace!

Ritratto di rapax

rapax

Gio, 07/06/2018 - 01:56

argentina zecche come tutta l'america latina e il pampero