Marc Marquez: "Il mio recupero procede a rilento. Spero di esserci in Malesia"

L'otto volte campione del mondo Marquez si è fatto operare alla spalla al termine della scorsa stagione ma la riabilitazione procede a rilento: "Sembrava più facile e veloce, ma non lo è"

Marc Marquez ha dominato l'ultimo campionato mondiale della Motogp e punta a fare lo stesso nel 2020. Il centauro di Cervera ha conquistato l'ottavo titolo mondiale, il sesto nella classe regina, e ora punta al nono titolo per eguagliare il suo grande "nemico", sportivamente parlando, Valentino Rossi, ormai da tempo fermo a quota 9 e con quel decimo titolo iridato sempre in mente ma difficilmente raggiungibile dato che il Dottore compirà 41 anni il prossimo 16 febbraio.

Marquez, ,invece, compirà 27 anni il 17 febbraio ed ha dunque tanto tempo per eguagliare e poi superare il fuoriclasse di Tavullia. Marc però sa che quest'anno ci sarà la concorrenza spietata di Fabio Quartararo, di Andrea Dovizioso, di Valentino Rossi e tanti altri tra cui anche il fratello Alex, fresco vincitore in Moto2 e che sarà suo compagno di squadra in Motogp alla Honda. Il 23enne fratello dell'otto volte campione del mondo ha già vinto due titoli in carriera e ora vuole misurarsi anche con i grandi.

I due fratelli Marquez sono stati premiati al galà catalano dello sport con il più grande che si è detto felice di condividere il box con il fratello minore. Ecco le sue parole riprese da gazzetta.it: "È bello dividere questo premio con mio fratello, il 2019 è stato un ottimo anno per noi due: ora abbiamo nuovi sogni da affrontare. Nel 2020 i nostri obiettivi sono molto diversi: da esordiente proverò a fare il massimo in ogni circostanza, ma soprattutto voglio crescere come pilota, perché in MotoGP bisogna imparare molto e velocemente possibile per ottenere risultati".

Marc è pronto a consigliare per il meglio Alex da buon fratello maggiore dato che sarà al suo primo anno in Motogp: "Posso dargli dei consigli giusti, ma sappiamo distinguere bene l’aspetto familiare e il lato professionale: bisognerà separare le due cose, ognuno lavorerà per conto proprio e pensando ai propri interessi, anche se a casa proveremo ad aiutarci a vicenda per i nostri obiettivi".

Marquez subito dopo l'ultimo gran premio del 2019 si è fatto operare alla spalla per una sublussazione che da tanto tempo gli dava problemi. L'obiettivo del centauro spagnolo è quello di rimettersi il prima possibile per essere già pronto nei test che si disputeranno in Malesia il 7 febbraio con il primo gran premio stagionale che si correrà in Qatar l'8 marzo.

Marc ha però fatto un po' preoccupare i suoi fan dato che il suo recupero dall'infortunio sta procedendo a rilento: "La riabilitazione vorrei che procedesse meglio perché è più complicata del previsto. L’anno scorso mi sono operato alla spalla sinistra e la riabilitazione è stata diversa: stavolta sembrava più facile e veloce, ma non lo è. Spero di riuscire a rimettermi in forma e di riuscire a partecipare al primo test della stagione in Malesia".

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?