Dopo Medel, Diaz per un Inter sempre più cilena

Mercato Inter che prosegue celere inseguendo obiettivi cileni

Diaz in intervento sul brasiliano Oscar

L'Inter che sta prendendo corpo e che affronterà la nuova stagione potrebbe parlare sempre più cileno.

Dopo Medel, autore di un ottimo mondiale con la propria nazionale e che il club milanese sta seguendo con molta attenzione dopo aver ricevuto l'ok da Mazzarri, che lo vedrebbe bene nel proprio centrocampo, viste anche le difficoltà ad arrivare al suo pupillo, lo svizzero Behrami, un altro protagonista della bella avventura della "Roja" al mondiale brasiliano è finito sotto la lente d'ingrandimento della società di Via Durini, la quale punta decisa alla qualificazione in Champions nel prossimo campionato e che si è già assicurata le prestazioni di Vidic e M'Vila, oltre che del giovane carioca Dodò. Secondo quanto reso noto da alcuni siti web, la società avrebbe, infatti, preso contatti con il Basilea per sapere il costo di un'eventuale acquisto di Marcelo Diaz.

Il giocatore, centrocampista come Medel, che invece milita nel Cardiff e che l'Inter vorrebbe in prestito per un anno con diritto di riscatto, è nato nel 1986 e dopo aver militato in due club del proprio paese è stato acquistato da quello elvetico nel 2012. Con la casacca degli Elvetici ha finora collezionato 45 presenze, rivelandosi ben presto come uno dei punti fermi della zona mediana della formazione mostrando anche una buona attitudine al goal, visto che è andato a segno per sei volte in questi primi due anni nel Vecchio Continente. Inoltre, con il Basilea ha anche vissuto la gioia della vittoria di due campionati ed ha già assaporato l'aria delle coppe europee, avendo giocato sia in Champions League che in Europa League.

Il costo del giocatore dovrebbe aggirarsi sui sette milioni di euro e l'Inter, per abbassare l'esborso di denaro contante che dovrebbe sostenere potrebbe decidere di offrire una contropartita tecnica agli Svizzeri, contropartita che potrebbe corrispondere al nome di Kuzmanovic, il quale potrebbe risultare gradito alla società che detiene il cartellino del Cileno. Il serbo, nato nel 1987, ha infatti già giocato nel Basilea, dal 2005 al 2007, prima di approdare alla Fiorentina. Dopo l'esperienza con i Viola, durata due anni e condita da 70 presenze e 3 goal, è emigrato in Germania, dove ha vestito la maglia dello Stoccarda per quattro anni. Nel 2013 è tornato in Italia per vestire i colori dell'Inter, ma non ha mai del tutto convinto e un ritorno al club che lo ha lanciato potrebbe essere una soluzione a lui molto gradita. Tuttavia l'Inter, se vorrà assicurarsi le prestazioni di Diaz, dovrà essere celere. Pare infatti che il centrocampista abbia suscitato l'interesse di altri club nostrani. Secondo alcune indiscrezioni sarebbero infatti sulle sue tracce anche la Lazio targata Pioli e la Fiorentina, con Montella che avrebbe espressamente fatto il nome del centrocampista alla dirigenza.