Michael Schumacher, l'esperto: ​"Può tornare a una vita normale"

Il direttore del Centro di neurologia della clinica Asklepios di Seesen, Mark Obermann riaccende la speranza su Schumacher

Il campione di Formula 1 Michael Schumacher è in coma dal 29 dicembre 2013. La famiglia dell'ex ferrarista ha sempre mantenuto il massimo riserbo sulle condizioni di salute. Ora però a rompere il silenzio è il direttore del Centro di neurologia della clinica Asklepios di Seesen, Mark Obermann.

Il parere dell'esperto

Secondo quanto afferma il luminare - basato su un importante studio svedese - il 30-40% dei pazienti finiti in coma o stato vegetativo - come il caso di Schumacher - può tornare a una vita quasi normale dopo quattro anni. Insomma la speranza rimane viva nonostante siano bassati già 4 anni. Obermann ha spiegato che diversi pazienti sono tornati alla loro vita nonostante abbiano passato molto tempo in uno stato simili a quello del 49enne tedesco.

"Questi pazienti - ha aggiunto il medico - sono più consapevoli di quello che gli accade intorno più di quanto possiamo pensare. Gesti semplici come toccargli le mani o parlargli sono molto importanti per svegliarli dal sonno del coma o dallo stato vegetativo": sicuramente cure a cui "Schumi" è costantemente sottoposto, sia da parte dei famigliari, sia da parte dei fan.

Commenti

lorenzovan

Sab, 17/02/2018 - 19:51

mi ricorda molto la saga delle bottigliette d acqua minerale e dei panini alla porchetta per la povera Eluana

tRHC

Sab, 17/02/2018 - 20:52

Dai Schumi che ce la fai!!!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 18/02/2018 - 00:08

La vita è un dono meraviglioso basta poco per farla disprezzare. Se tentar non nuoce lasciamo ancora un margine di speranza.

Happy1937

Dom, 18/02/2018 - 08:57

Illusione, dolce chimera!

franfran

Dom, 18/02/2018 - 09:32

Non illudiamoci se non ci sono già dei segnali. Sono discorsi di qualcuno che vuol mettersi in mostra.

avogadroran

Mar, 20/02/2018 - 17:39

ma basta giornalisti di mxxxa dire queste cagate, lasciatelo in pace!!!

avogadroran

Mar, 20/02/2018 - 17:47

ma basta con queste barzellette, lasciatelo in pace