Milan, Elliott: "Riporteremo in alto il club"

Il fondo americano Elliott è diventato ufficialmente il nuovo proprietario del Milan e promette di fare le cose in grande: "Elliott è lieto non solo di supportare il club in questo momento difficile, ma anche della sfida di raggiungere obiettivi ambiziosi in futuro"

Yonghong Li è durato solo 15 mesi al Milan: ora toccherà al fondo americano Elliott riportare in auge uno dei club più prestigiosi del mondo che vanta sette Champions League vinte. Con un comunicato ufficiale, infatti, Elliott ha fatto sapere di essere diventato il nuovo proprietario della società di via Aldo Rossi: “Elliott è lieto non solo di supportare il club in questo momento difficile, ma anche della sfida di raggiungere obiettivi ambiziosi in futuro grazie al successo sul campo del tecnico Gattuso e dei suoi giocatori. “Elliott è impaziente di cimentarsi nella sfida di realizzare il potenziale del club e di restituirlo al pantheon dei top club calcistici europei al quale il Milan appartiene di diritto. Elliott crede fermamente che vi sia l’opportunità di creare valore su AC Milan".

Il fondo di Paul Singer è intenzionato a fare sul serio con il Milan e non ha alcuna intenzione di vendere, anzi rilancia visto che saranno immessi 50 milioni di euro nelle casse societarie: "Vogliamo creare una stabilità finanziaria con una gestione sana. Vogliamo raggiungere successo a lungo termine e assicurare che il club sia ben capitalizzato; perseguire un modello operativo sostenibile che rispetti le norme del Fair play. Come prima misura Elliott intende apportare 50 milioni di euro di equity al club per stabilizzarne le finanze, e pianifica di apportare, nel tempo, ulteriori capitali per finanziare la crescita di AC Milan”. Dopo mesi ricchi di dubbi e perplessità ora la società sembra finalmente in mani stabili, solide e i tifosi sognano in un rilancio del club nel più breve tempo possibile.

Commenti
Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mer, 11/07/2018 - 15:44

Se Elliot è davvero una persona seria che se ne fa del Milan? Lo sa che le federazioni a cui deve rispondere sono FIGC UEFA e FIFA? Mi sa che stai combinato male!

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 11/07/2018 - 17:50

il milan è lo specchio di milano sono tutti e due da serie B!

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 11/07/2018 - 19:03

Si certo, venderlo per farci su una bella cresta.

simone64

Mer, 11/07/2018 - 20:57

Elliot investi nel basket di casa tua, il Milan é tempo e soldi buttati. Se vuoi proprio rischiare di vincere qulcs investi in Spagna o Inghilterra ma il Milan te lo sconsiglio. È fuori dal giro da troppo tempo e i bei tempi degli micro avversari deboli che gli permettevano di fare incetta di coppe sono finalmente terminati.

philwoody52

Gio, 12/07/2018 - 01:48

amma zza quanti gufi, non sarete mica della rubentus?

Ritratto di Giancarlo09

Giancarlo09

Gio, 12/07/2018 - 09:44

Simone64 mi faccia capire il Benfica, l'Ajax, lo Steaua Bucarest, il Barcellona, la Juventus ed il Liverpool erano tutti avversari deboli... invece adesso nelle fasi finali della Champions si vedono solo squadre fortissime che vincono meritatamente e non perché alle spalle hanno grandi banche o multinazionali che vogliono recuperare i prestiti erogati, molto interessante la Sua disamina. Francamente concordo solo sul fatto che è da stupidi investire nel calcio sperando di avere un tornaconto economico come dimostrano i conti dei maggiori club europei.