Il Milan affonda per 3-1 contro la Fiorentina tra i fischi della curva

Le reti di Pulgar, Castrovilli e Ribery hanno permesso alla Fiorentina di battere 3-1 il Milan con Donnarumma che ha parato un rigore a Chiesa. Contestazione civile da parte dei tifosi rossoneri

Il Milan di Marco Giampaolo perde un'altra partita, la quarta in questa stagione in sei giornate, e lo fa in casa contro la Fiorentina dell'ex Vincenzo Montella che si impone per 3-1. La partita dei rossoneri è stata condizionata fin da subito dal rigore causato da Bennacer e realizzato da Pulgar che ha minato certezze in una squadra già fragile in questo momento e ancora provata dalle sconfitte subite nel derby contro l'Inter e in rimonta giovedì sera dal Torino di Mazzarri.

Nella ripresa, al 54', l'espulsione diretta di Musacchio, per fallo su Ribery ha di fatto calato il sipario sul match con la Fiorentina ancora in gol per due volte con Castrovilli e Ribery e con Chiesa che si è nache fatto parare un calcio di rigore, sempre per fallo di Bennacer. Uno dei pochi a salvarsi, insieme a Donnarumma, in questa partita per il Milan è stato il giovanissimo Rafael Leao che ha segnato il gol del 3-1 e ha fatto vedere di avere le potenzialità per diventare un grande giocatore. Il pubblico di fede rossonera ha iniziato a contestare la squadra da fine primo tempo con cori e fischi, con la curva sud che ha abbandonato a 20' dalla fine dell'incontro gli spalti per protesta. Con questo successo la Fiorentina sale a quota 8 punti mentre il Milan resta fermo a quota sei punti.

Nel primo tempo Milan e Fiorentina si studiano nei primi dieci minuti ma poi sono i viola a prendere l'iniziativa con Chiesa che riceve palla da Ribery e va al tiro costringendo Donnarumma agli straordinari. Ribery al 13' si mette in proprio, scarta tutti e si presenta davanti a Donnarumma che para ancora alla grande, sulla ribattuta Bennacer stende Chiesa e l'arbitro concede il rigore. Dal dischetto Pulgar sigla l'1-0. Suso impegna Dragowski al 24' con un tiro velenoso alzato in angolo dal polacco e al 29' la Fiorentina segna ancora con Castrovilli su assist di Chiesa, annullato per la posizione di fuorigioco di quest'ultimo. Pulgar e Chiesa ci provano ancora con un paio di tiri strozzati ma il primo tempo termina sullo 0-1.

Nella ripresa Musacchio viene espulso al 53' per un brutto fallo su Ribery con Giacomelli che inizialmente aveva dato il giallo poi corretto dopo aver rivisto l'azione al Var. Pulgar ci prova dalla distanza al 58' ma Donnarumma dice no e si rifiugia in angolo. Il raddoppio viola arriva al 66' con Castrovilli che raccoglie la respinta di Donnarumma e lo batte per la seconda volta. Bennacer stende in area Castrovilli e Giacomelli indica il dischetto del rigore: Donnarumma dice no al talento viola respingendo il rigore. Chiesa fa tutto bene al 77' e serve nel corridoio Ribery che sterza su Duarte e Calabria e batte ancora Donnarumma. Rafael Leao si dimostra un talento interessante all'80' quando si beve tre giocatori con una giocata da vero campione e batte Dragowski per il gol della bandiera.

Il tabellino

Milan: Donnarumma, Calabria, Musacchio, Romagnoli, Theo Hernandez, Kessie (45' Krunic), Bennacer, Calhanoglu, Suso (79' Castillejo) , Piatek (58' Duarte), Rafael Leao

Fiorentina: Dragowski, Milenkovic, Pezzella, Caceres, Lirola, Pulgar, Badelj, Castrovilli (78' Benassi), Dalbert, Chiesa (84' Boateng), Ribery (89' Ghezzal)

Reti: 14' Pulgar (F), 66' Castrovilli (F), 77' Ribery (F), 80' Rafael Leao (M)

Espulso Musacchio al 54'. Chiesa si fa parare un rigore.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti

jaguar

Dom, 29/09/2019 - 23:43

La curva sud ha abbandonato gli spalti a metà del secondo tempo? Ma non dovevano nemmeno entrare, lo sapevano anche i muri come sarebbe finita stasera. Dopo sei partite siamo in zona retrocessione, c'è qualcuno in società che si prende la colpa per questo schifo di squadra? Come volevasi dimostrare il problema non era Gattuso, ma era ed è l'incompetenza totale della dirigenza.

roberto leone

Dom, 29/09/2019 - 23:44

Il povero Gattuso che aveva riportato il Milan in Europa è stato sacrificato e ora si vedono i risultati

Libero 38

Dom, 29/09/2019 - 23:47

Sempre piu'da male in peggio.Spero che dopo quest'ultima figuraccia di m....rimediata contro la fiorentina Elliott si decida per il bene del Milan e dei tifosi rossoneri di cacciare a calci nel sedere la triade di pippe giampaolo-maldini-baban.

ceppo

Lun, 30/09/2019 - 00:15

Bilan....R.I.P

Ritratto di akamai66

akamai66

Lun, 30/09/2019 - 07:00

Vi sono giocatori che per tutto l'anno scorso hanno dimostrato i loro limiti, eppure sono considerati incedibili dall'allenatore e dalla dirigenza che ha acquistato altri scappati di casa. Attenzione che se continua così si avvicina lo spettro della B.

jaguar

Lun, 30/09/2019 - 10:44

akamai66, sono considerati incedibili perchè o non hanno mercato oppure pretendono cifre astronomiche per la cessione. In più la dirigenza ha l'aggravante di aver acquistato altri brocchi che sommati a quelli dello scorso anno hanno formato una squadra da serie C. Magari si riprenderanno, ma se il buongiorno si vede dal mattino quest'anno si gioca per non retrocedere. RIDATECI GATTUSO.