Milan: Pazzini la chiave per arrivare a Cerci

Milan a caccia di una punta centrale, ma Galliani sempre vigile su Cerci e la soluzione per arrivare all'esterno granata potrebbe essere in casa

Per Pazzini in rossonero 58 presenze e 19 reti

Quella riguardante Alessio Cerci, uno degli ultimi talenti davvero tali del calcio nostrano, nonostante in Brasile non abbia inciso e sia stato coinvolto anche lui nel disastro degli Azzurri, è la telenovela di mercato che sta animando il calciomercato all'interno dei confini nazionali.

A giorni alterni pare, infatti, che il Milan abbia abbandonato ogni velleità di far arrivare il giocatore a Milanello e che poi la trattativa sia invece ancora in corso, con nuove strategie messe in campo da Galliani per convincere Cairo ad abbassare le pretese, che finora non si sono mai discostate da una cifra vicino ai 20 milioni di euro. Ebbene, oggi è arrivata la nuova mossa della dirigenza rossonera la quale, secondo alcune indiscrezioni apparse sui maggiori quotidiani nazionali, avrebbe proposto alla dirigenza granata il cartellino di un centravanti esperto come Pazzini, unito a denaro contante. Ovviamente l'inserimento del giocatore nella trattativa farebbe in modo di abbassare l'esborso di denaro a cui la società milanese andrebbe incontro per assicurarsi il forte esterno. Bisogna però vedere se il Pazzo accetterà il trasferimento o preferirà giocarsi le sue carte con Inzaghi e, cosa più importante di tutte, se Cairo reputerà tale nuova proposta interessante.

Senza dubbio Pazzini potrebbe alla fine decidere di dare l'ok all'operazione, conscio del fatto che la società è a caccia di un centravanti che sostituisca Balotelli, tornato a calcare i campi della Premier dopo nemmeno due anni in Italia, e che con un nuovo innesto di questo tipo la sua stagione sarebbe probabilmente di quelle passate in panchina. Insomma, è tutto nelle mani di Cairo e della società granata