Milan, rivoluzione in attacco: assalto a Correa dell'Atletico Madrid

Correa è il nuovo obbiettivo dei rossoneri. L'Atletico chiede 55 milioni di euro, cifra che potrebbe essere versata con le cessioni di Cutrone e André Silva

Un nome a sorpresa, il Milan ha individuato in Angel Correa dell'Atletico Madrid il profilo giusto per rinforzare il reparto offensivo.

Secondo quanto riferito da SkySport il calciatore argentino ha già dato l'ok al trasferimento e presentato le proprie richieste di ingaggio. L'Atletico Madrid chiede 55 milioni di euro e non intende scendere sotto questa valutazione.

Classe '95, Correa è una seconda punta di grande talento che all'occorrenza può giocare anche da esterno, da 5 anni coi Colchoneros con cui ha collezionato 130 presenze e 20 reti, è nel giro della Nazionale Albiceleste. La spalla perfetta per Piatek insomma, perno imprescindibile dell'attacco di Marco Giampaolo. Si profila in ogni caso un'operazione molto onerosa che potrebbe essere finanziata con altre cessioni nel reparto offensivo. Il Milan sarebbe infatti pronto a cedere Patrick Cutrone al Wolverhampton e André Silva al Monaco per soddisfare le richieste dell'Atletico. Regista d'eccezione di questa triplice operazione è Jorge Mendes che vanta ottimi rapporti con i club in questione.

Nel frattempo per la difesa, riporta la Gazzetta dello Sport i rossoneri non mollano la presa su Merih Demiral, centrale turco della Juventus recentemente acquistato dal Sassuolo per 18 milioni di euro. La pista resta viva, ma anche molto complicata, visto che la richiesta si aggira intorno ai 35 milioni. I bianconeri propongono di inserire la recompra, ma in via Aldo Rossi non c'è l'intenzione di valorizzare un giocatore altrui. Per questo motivo, si starebbe lavorando ad un prestito oneroso con diritto di riscatto, a cifre ovviamente più basse di quelle proposte dalla Juve.

Segui già la nuova pagina Sport de IlGiornale.it

Commenti

Libero 38

Ven, 19/07/2019 - 15:41

Per il Milan si e' passato dal male dello scorso anno quando e stato gestito dalla triade degli incompetenti leonardo-maldini-gattuso al peggio di quest'anno con la gestione degli attuali scarponi maldini-boban.Quello che mi sorprende come una societa' seria come Elliott non mandi via maldini per tutelare i propri interessi.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 19/07/2019 - 17:13

un altro fenomeno.