Milan, Suso ontro Montella "Poca intensità negli allenamenti"

Suso ha spiegato dopo la vittoria col Bologna le differenze tra l'ex allenatore Montella e quello nuovo, Rino Gattuso

Finalmente per il nuovo Milan guidata da Rino Gattuso è arrivata la prima vittoria. I tre punti tanto agognati sono il frutto di una prestazione più che positiva contro il Bologna.

Parole dolci per Rino

Una promozione sul campo per il tecnico ed ex giocatore Gattuso. Dagli spogliatoi ne arriva però un'altra: a parlare è Suso. Le sue parole sicuramente premiano Ringhio, ma di certo andranno indigeste a Vincenzo Montella. Lo spagnolo ha infatti apprezzato il nuovo stile di gioco e le scelte tecniche del nuovo mister.

A Casa Milan ha dichiarato: "Col Bologna abbiamo vinto una partita da vincere, erano fondamentali i 3 punti. Ora dobbiamo trovare fiducia e confidenza, ma già mercoledì è già una sfida difficile e sarà dura contro l'Hellas (Coppa Italia, ndr). Il mister ci sta trasmettendo molto, quello di cui avevamo bisogno. Ci serve stare uniti ed ora lo siamo molto più che prima. Ora continuiamo così. Anche il modulo scelto è quello giusto, speriamo non cambi più", come si legge su Libero.

Le differenze con l'aeroplanino

Poi Suso ha voluto sottolineare le differenza tra Montella e Gattuso: "Prima mancava intensità, ora si può vedere anche negli allenamenti. Come uno si allena poi gioca, si vedrà il nostro lavoro". L'esterno offensivo però ci tiene anche a dire che "ho parlato con Montella pochi giorni fa ed il rapporto è magnifico, ma anche con Gattuso c'è un ottimo rapporto, ad entrambi piace parlare molto".

Commenti

afafdert

Mar, 12/12/2017 - 11:39

Montella è napoletano, è palese che abbia ricevuto pressioni da ambienti napoletani per impedire che il Milan desse fastidio al Napoli nelle qualificazioni champions. Come è palese che il preparatore atletico romano del Milan che è stato sostituito recentemente e a cui va imputata la pessima preparazione della squadra, avesse ricevuto pressioni da ambienti romani per impedire che il Milan desse fastidio a roma e lazio nelle qualificazioni champions. Ora Gattuso deve stare attento agli arbitri che metteranno i bastoni tra le ruote alla squadra nelle qualificazioni alla prossima europa league per favorire Torino (come ieri sera in lazio-Torino) e Fiorentina.