Il Milan trova l'intesa con portiere e famiglia. Ma Raiola non firma

Ingaggiato pure il fratello Antonio, però l'agente non è d'accordo sulle clausole

Gigio Donnarumma e la sua famiglia si sono promessi al Milan. Hanno discusso e accettato i nuovi termini del contratto valido per i futuri cinque anni ma la bozza di intesa raggiunta lunedi sera non é stata ancora approvata da Mino Raiola, l'agente che si é sentito scavalcato nella circostanza e si è schierato di traverso.

Il riepilogo della puntata precedente é indispensabile a questo punto. Gigio e la sua famiglia, il fratello Antonio e i genitori, sono arrivati lunedì pomeriggio a Milano, hanno incontrato Fassone e Mirabelli, il ds, e con loro due hanno dato vita al negoziato. Che si è concluso con i seguenti punti: 1) stipendio da 6 milioni di euro netti l'anno per 5 anni al portiere; 2) stipendio da 1 milione di euro per il fratello Antonio da trasferire al Milan e nella rosa dei portieri (come terzo dopo la partenza per la Ternana in prestito di Plizzari); 3) clausola doppia in caso di mancata qualificazione alla prossima Champions (da 50 milioni di euro) e in caso di partecipazione (da 100 milioni di euro).

Il Milan e la famiglia Donnarumma hanno anche concordato di non dare notizia della bozza per consentire, a fari spenti, di coinvolgere Raiola nella discussione e quindi procedere alla firma in tempi rapidi e chiudere cosi la telenovela. A questo punto c'è stato il primo incidente di percorso. Lo scoop di Gianluca Di Marzio, di Sky sport, dopo le 23 di lunedi sera, ha di fatto reso esplicito il pre-accordo e divulgato la notizia finita sui siti e rimbalzata nei diversi talk televisivi e sui giornali di ieri. Raiola ha reagito secondo le previsioni. Ha masticato amaro, provato a scaricare la responsabilità della fuga di notizia sul Milan che invece continuava a fare lo gnorri, senza confermare nè smentire. Anche se qualcuno sospetta che la fuga di notizie possa essere stata una polpetta avvelenata partita proprio dal fronte del procuratore.

«Hai visto a fidarti del Milan?», avrebbe detto a Gigio Donnarumma partito poi per una breve vacanza a Ibiza, su un aereo personale, organizzata dallo staff del suo agente. A proposito: per uscire dalla tempesta mediatica il ragazzo ha poi deciso di rinunciare agli esami di maturità che lo attendevano in un istituto di Pavia, ha preferito la spiaggia di Ibiza e l'isolamento.

Nella giornata di ieri sono proseguiti i contatti tra la famiglia al completo e l'agente proprio mentre il Milan ha fatto intendere di essere pronto ad attendere la firma del contratto senza però risultare disponibile a rimettersi al tavolo della trattativa per riprendere il filo del negoziato. Lo stesso clan di Raiola ha reagito facendo trapelare la propria posizione: nessun accordo, nessuna firma. Da quello che si è capito il nodo é rappresentato ancora una volta dalla clausola e dalle sue dimensioni economiche che rappresenterebbero un freno all'eventuale piano di una partenza per altri lidi.

Oggi poco prima dell'ora di pranzo il Milan si radunerá: l'appuntamento in sede per la conferenza stampa per trasferirsi poi nel pomeriggio sui campi di Milanello. Montella non sa ancora se Gigio Donnarumma sarà il suo portiere nella prossima stagione. Sa invece perché lo ha dichiarato il diretto interessato che Kalinic ha espresso il gradimento per il trasferimento in rossonero, notificato direttamente a Pantaleo Corvino, ds viola.

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 05/07/2017 - 12:02

Avanti con gli abbonamenti, er saponetta potrebbe non arrivare a fine mese.

Ritratto di gianibus

gianibus

Mer, 05/07/2017 - 12:11

Dollarumma Santo Subito! Ma stiamo scherzando? 6 milioni a stagione? Il fratello terzo portiere a 1 milione? Com'è caduto in basso il Milan del post-Berlusconi.... E poi, tutti i ragazzi che hanno sostenuto gli esami di maturità invece di andare ad Ibiza, non hanno capito niente dalla vita.... In bocca al lupo, non a noi tutti poveri "normali", ma a chi si fa beffa di tutti coloro che pagano il biglietto allo stadio, qualsiasi maglia indossino.

Libero 38

Mer, 05/07/2017 - 12:26

Ormai il teatrino orchestrato dal traditore di castellammare, della sua famiglia e del pescecane italo-olandase non ha rotto le .... solo ai tifosi rossoneri, ma tutti gli sportivi e non italiani.Non capisco come la dirigenza del Milan ancora si fidi di questa banda di inaffidabili personaggi pronti a ritradire prima che il gallo canti tre volte.Vuole andare via. Bene che se vada.A cosa serve cercare di trattenere un giocatore che prima finge di baciare la maglia del Milan, poi ci sputa sopra,poi ci ripensa e potrebbe l'anno prossimo andar via grazie a una clausola.

Malkolinge1603

Mer, 05/07/2017 - 12:30

Che sceneggiata napoletana!!! Spero che adesso che ha rinnovato lo vengano al miglior offerente. L'ho detto e oo ripeto il portiere è importante, ma il Milan ha sempre vinto con dei buoni portieri mai dei fenomeni (o presunti tali). 6milioni l'anno per un portiere sono troppi e pagare un terzo portiere 1milione sono un vero e proprio insulto.

schiacciarayban

Mer, 05/07/2017 - 12:31

Tagliate fuori Raiola e tutti i suoi simili, sono solo parassiti che intascano soldi a tradimento. L'accordo tra Donnarumma e il Milan è la prova che i procuratori non servono a nulla, sono solo mangia pane a tradimento.

Ritratto di makko55

makko55

Mer, 05/07/2017 - 12:32

La faccia dell'essere in oggetto è più che eloquente, continuate, continuate ad andare allo stadio e a discutere di calcio al bar e in ufficio.

PAOLINA2

Mer, 05/07/2017 - 12:35

Poverini quelli che si illudono che Raiola e' stato scavalcato nella trattativa che ha il sapore di una telenovela come il closing, lo jet privato non l'ha messo a disposizione Fassone o Mirabelli, questo la dice lunga, come mai la famiglia non si e' opposta alla cosa piu' importante cioe' l'esame di maturita'? Comunque finiscano le cose e' una vergogna x tutto lo sport italiano , x la societa' Milan e tutti i tifosi.

marygio

Mer, 05/07/2017 - 12:47

si capisce perchè la juventus vince in carrozza da 6 anni

PAOLINA2

Mer, 05/07/2017 - 14:37

Tagliare fuori i procuratori sarebbe una cosa giusta, ma da' qua' a dire che l'accordo tra il portiere e il milan e' stato fatto senza Raiola mi sembra che schiacciarayban vivi sulla luna come al solito e crede ancora che gli asini volano. Svegliati,e' ora, ma quando diventi grande?

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 05/07/2017 - 14:52

Il panzone Ragliola non è daccordo? E chi se ne frega!!!!!

gpl_srl@yahoo.it

Gio, 06/07/2017 - 08:07

rimane un bluff! e fra solo cinque anni, riparlandone, tutti diremo: lo avevo detto!