Il Milan vince ancora: 1-0 alla Sampdoria e aggancio al sesto posto

Il gol di Giacomo Bonaventura ha mandato ko alla Sampdoria e ha permesso al Milan di vincere per 1-0. I rossoneri salgono a quota 41 punti, proprio come i blucerchiati, a meno 7 dalla zona Champions

Il Milan di Gennaro Ivan Gattuso è inarrestabile e vince ancora in campionato. I rossoneri hanno mandato ko per 1-0 la Sampdoria di Marco Giampaolo grazie alla rete di Giacomo Bonaventura. I padroni di casa hanno anche fallito un calcio di rigore con Rodriguez, al 6', mentre il Var ha annullato un gol a Bonucci al 45' del primo tempo. Alla Sampdoria, invece, è stato negato un rigore per fallo di mano di Calabria. La partita, però, è stata ben giocata dal Milan che ha avuto il controllo dell'incontro fin dall'inizio. Con questo successo il Diavolo aggancia proprio i blucerchiati a quota 41 punti in classifica e si porta a quota meno 7 dalla zona Champions League.

Il Milan parte forte nel primo tempo e al 6' avrebbe già l'opportunità di passare in vantaggio per il fallo ingenuo di mano di Murru, su cross di Suso. Doveri concedere il rigore ma dagli undici metri Viviano disinnesca il rasoterra di Rodriguez. Il vantaggio è rimandato solo di sette minuti quando Suso serve sulla corsa Calabria che la mette bene dietro: Bonaventura di piatto destro in controbalzo fa secco Viviano. Zapata risponde con un colpo di testa che finisce di poco a lato, mentre tra il 24' e il 30' Suso prima e Calhanoglu poi vanno vicini al gol del 2-0. Al 38' Calabria tocca il pallone con la mano, Doveri non se ne avvede ma il Var richiama la sua attenzione anche se alla fine non viene concesso rigore alla Sampdoria in quanto ritenuto involontario. Al 45' il Milan raddoppia con Bonucci su azione di calcio d'angolo ma Doveri annulla per fuorigioco dopo aver consultato il Var.

Nella ripresa, al 52', Calhanoglu fa tutto bene e calcia di destro dalla distanza: la palla si stampa sulla traversa. Al 59' Suso calcia al volo di sinistro ma non centra la porta su assist di Calhanoglu, mentre al 67' Cutrone si coordina e prova la rovesciata ma non inquadra lo specchio della porta. Suso al 74' teta i riflessi di Viviano ma la palla è centrale e l'ex Fiorentina blocca senza problemi. Due minuti più tardi André Silva fa sponda per Calhanoglu che va al tiro e trova la deviazione in angolo. André Silva all'88' serve bene Calabria che controlla all'interno dell'area di rigore e fa partire un destro deviato in angolo da Viviano. Al 90' Quagliarella la mette dentro di sinistro per Caprari che si divora il pareggio a pochi metri dalla porta di Donnarumma.