Mondiali 2018, il Belgio mastica amaro: "Meglio perdere che vincere come la Francia"

Il Belgio ha perso 1-0 contro la Francia ed è stato eliminato dal Mondiale. De Bruyne, Hazard e Courtois in coro: "Loro hanno praticato l'anticalcio"

Il Belgio ha perso per 1-0 contro la Francia di Didier Deschamps, nella prima semifinale del Mondiale in Russia. I ragazzi di Martinez si giocheranno dunque la finalina per il terzo-quarto posto contro la perdente del match di questa sera tra l'Inghilterra di Southgate e la Croazia di Dalic. La partita di ieri è stata equilibrata con il Belgio che, soprattutto nel primo tempo, ha avuto tante chance per far male ai Galletti ma le parate di Lloris, la sfortuna e l'imprecisione al tiro non hanno permesso ai belgi di realizzare nemmeno una rete. La Francia non ha incantato ed ha fatto valere la sua solidità difensiva con Umtiti che ha segnato un gol decisivo per le sorti della sua nazionale.

Tre giocatori cardine del Belgio come il portiere Courtois, l'attaccante esterno De Bruyne e il fantasista Hazard hanno però pungolato i francesi. Ha iniziato il numero uno parlando dell'equazione Francia-anticalcio: “Non posso dire che la Francia sia stata migliore di noi. Hanno giocato una specie di anticalcio. Non mi era mai capitato di vedere un centravanti giocare così lontano dalla porta come Giroud. Certo, hanno il diritto di giocare come vogliono, ma non è esattamente bello a vedersi". Gli fanno dunque eco Hazard e De Bruyne, con il primo che attacca: “Preferisco perdere con questo Belgio, piuttosto che vincere con questa Francia". Un po' più morbido il giocatore del City: "Il gioco della Francia non mi ha dato fastidio, gioco nel City e sono abituato. Mi trovo di fronte a squadre che giocano in maniera difensiva il 90% delle volte. Il calcio è così, quel che hanno fatto l’hanno fatto bene".