Mondiali di ginnastica artistica, l'Italia nella storia: conquista il bronzo

A Stoccarda le Fate conquistano una storica medaglia di bronzo 69 anni dopo i Mondiali di Basilea

Storica medaglia per la squadra italiana femminile di ginnastica artistica italiana: Giorgia Villa, Alice e Asia D'Amato, Elisa Iorio e Desiree Carofiglio hanno conquistato la medaglia di bronzo ai Mondiali di Stoccarda.

69 anni dopo i Mondiali di Basilea, la ginnastica artistica italiana torna a sognare con una grande impresa. Un risultato storico per le Fate che si piazzano sul gradino più basso del podio in un pomeriggio ricco di emozioni. Le azzurre hanno chiuso con 164,796 punti, superando a sopresa le atlete cinesi. L’oro è andato agli Stati Uniti al quinto titolo iridato consecutivo (172,330 punti) guidati dalla superstar Simone Biles, argento alla Russia (166,529). Quarto posto per la Cina che ha chiuso a 164,230 punti.

Dopo aver conquistato il pass per le Olimpiadi 2020 entrando tra le 12 finaliste della rassegna, a Stoccarda nell'all-around le Fate hanno fatto la gara della vita con una prova quasi perfetta. Un sogno che si è materializzato pian piano con il trascorrere della gara. All’ultima rotazione le azzurre erano addirittura in seconda posizione con due punti di vantaggio sulla Cina e addirittura 3.3 sulla Russia. Le russe volano al volteggio e agguantano la seconda piazza, le asiatiche girano nella norma al corpo libero mentre l’Italia tira fuori le unghie alla trave e si mette al collo uno storico bronzo. Dopo è solo grande festa, il quintetto di Enrico Casella si lascia andare a un pianto di gioia irrefrenabile e di incredulità per un'impresa compiuta contro tutti i pronostici.

Segui già la nuova pagina Sport de IlGiornale.it?