Mondiali di nuoto, Gabriele Detti conquista il bronzo nei 400 stile libero

Il 24enne livornese bissa il bronzo di Budapest dietro Sun Yang ed Horton stabilendo il nuovo record italiano

Medaglia di bronzo e record italiano per Gabriele Detti nella finale dei 400 stile libero ai Mondiali di Gwangju.

Obbiettivo centrato nella prima giornata in vasca dei mondiali coreani, Gabriele Detti bissa il bronzo iridato di due anni fa a Budapest e quello olimpionico a Rio 2016, nei 400 stile libero. Una prestazione di alto profilo quella del nuotatore toscano, venuto fuori nella sua solita ultima vasca, chiudendo in 3’43″23, il nuovo record italiano. Una prova, dunque, che lo conferma su ottimi livelli rilanciando le sue ambizioni in vista della sua gara principale: gli 800 stile libero.

Come da pronostico è stato il cinese Sun Yang a imporsi, con un tempo meno stellare di quello che ci si potesse aspettare (3’42″44). Per l’asiatico si tratta del quarto titolo iridato consecutivo in questa specialità. Seconda piazza per Mack Horton che vince il duello serrato con Detti per pochi centesimi (3'43''17) come due stagioni fa a Budapest. Da sottolineare, inoltre, l’eccezionale prova del giovane (classe 2000) Marco De Tullio che, alla prima finale mondiale, migliora il suo personale di circa 1″ e conquista un incredibile quinto posto in 3’44″86.

Felicissimo per la medaglia conquistata, subito dopo la gara Detti ha dichiarato a Raisport: ''Stesso podio di due anni fa e battuto sempre all’arrivo da Horton. Se fossi stato 5 cm più alto sarei arrivato secondo…Sono contento per la medaglia e per il record italiano, è di buon auspicio per gli 800 metri. Mai come oggi ho visto Sun così vicino. De Tullio ha buttato giù un altro secondo, sta diventando una bella ‘rottura di scatole’, sono molto contento. Il lituano ha fatto la gara che mi serviva, sapevo di averne di più nell’ultimo 50. Sono contento così, mi ci voleva''.

Segui già la nuova pagina Sport de IlGiornale.it?