Il mondo dello sci piange la morte di Mario Cotelli: aveva 76 anni

Lo storico commissario tecnico della Valanga Azzurra Mario Cotelli era malato da tempo e si è spento questa mattina. È stato l’artefice dei grandi trionfi di Gustav Thoeni e Pierino Gros

Il mondo dello sci piange la morte dello storico commissario tecnico della Valanga Azzurra Mario Cotelli che si è spento questa mattina all'età di 76 anni. L'ex ct dell'Italia era malato da tempo per un'insufficienza renale che l'aveva costretto alla dialisi e che oggi l'ha portato via all'affetto dei suoi cari e dei tanti appassionati di sport e di sci. Cotelli si affacciò alla nazionale nella squadra B come vice dell'ex ct Vuarnet per poi prenderne le redini e diventare un vero e proprio punto di riferimento per la cosiddetta Valanga Azzurra che vinse diversi titoli tra gli anni 80 e 90.

Cotelli ha scoperto e lanciato campioni dello sci del calibro di Gustav Thoeni e Pierino Gros, a Erwin Stricker, Helmuth Schmalzl e Tino Pietrogiovanna. Sotto la sua gestione durata la bellezza di nove anni, considerata la più vincente nella storia degli azzurri dello sci, l'Italia vinse cinque volte il titolo assoluto in Coppa del mondo, oltre a dodici medaglie tra Mondiali ed Olimpiadi.

Il classe 1943 nato a Tirano, in provincia di Sondrio, nella sua lunga e gloriosa carriera ha ricoperto diversi ruoli, non solo nel mondo dello sci dato che è stato anche consulente aziendale e giornalista sportivo televisivo dal 1991 al 2000, commentando tra l'altro anche le imprese di Kristian Ghedina e del fuoriclasse Alberto Tomba.

La Federsci ha annunciato sul suo sito ufficiale la scomparsa di Cotelli definito "Personaggio memorabile che perpetrò la sua carriera a bordo pista come opinionista televisivo ed editorialista del Corriere della Sera, per molti anni". Chiusura con i messaggi di cordoglio da parte di chi ha conosciuto un fuoriclasse assoluto dello sci: "La notizia è stata diffusa dal fratello Chicco che ha aggiunto che Mario non ha sofferto nella sua agonia. Il Presidente Flavio Roda, il Consiglio Federale, gli Atleti, i Tecnici e tutto lo staff federale sono vicini alla famiglia Cotelli in questo momento di grande dolore".

La notizia della sua morte sta facendo il giro del web con gli utenti sui social newtwork che stanno esprimendo il loro cordoglio per la scomparsa di un personaggio importante nel mondo dello sci e dello sport in generale.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?