Morta Carla Marangoni, prima italiana a medaglia ai Giochi

Con le Piccole Pavesi conquistò un argento a squadre ad Amsterdam nel 1928

Aveva 102 anni Carla Marangoni, prima italiana a vincere una medaglia alle Olimpiadi insieme al gruppo delle Piccole pavesi, le ginnaste che arrivarono sul podio, appena dietro le padrone di casa, nei Giochi di Amsterdam nel 1928.

La Marangoni, medaglia olimpica più longeva al mondo era l'unica superstite di quell'edizione delle Olimpiadi. Tesserata per la Ginnastica pavese 1879, Clara all'anagrafe ma Clara per il medagliere, salì sul podio insieme alle compagne Bianca Ambrosetti, Lavinia Gianoni, Luigina Giavotti, Luigina Perversi, Diana Pizzavini, Luisa Tanzini, Carolina Tronconi, Ines Vercesi e Rita Vittadini, quando ancora non aveva compiuto 13 anni.

La Marangoni si è spenta ieri mattina nella sua casa di Pavia. A 102 anni, non aveva mai trascorso un giorno in ospedale, scrive La gazzetta dello sport, ricordando come fino all'ultimo sia rimasta lucida, in grado di ricordare e raccontare quel grande momento che visse ancora bambina, quando per andare all'Olimpiade il vestito te lo dovevano comprare i genitori, e in assenza di un villaggio olimpico si stava a bordo della motonave Solunto.

Con lei "si chiude una delle pagine più lunghe della storia dell'Olimpiade - scrive in una nota il Coni - Era l'unica superstite di un'Olimpiade in bianco e nero e lontana nel tempo, ma resterà una protagonista indelebile nella storia dello sport italiano e del movimento olimpico".