Motogp, Marquez vince a Buriram e si laurea campione del mondo

Marc Marquez ha vinto il suo ottavo titolo mondiale e l'ha fatto ancora una volta con autorità e con quattro gran premi alla conclusione della stagione

Marc Marquez si laurea per l'ottava volta, la sesta in motogp, campione del mondo e lo fa ancora una volta con grande autorità e dominando l'intera stagione. Il Cabroncito è stato per quasi tutta la gara dietro alla carena di Fabio Quartararo e ha piazzato il sorpasso decisivo all'ultimo giro vincendo così il gp di Buriram, in Thailandia, lasciando di sale il 20enne di Nizza che insegue ancora la sua prima vittoria nella categoria regina.

Il fuoriclasse di Cervera ha chiuso in prima posizione, come spesso gli è successo in stagione e in carriera, anche se per vincere il titolo iridato gli sarebbe bastato chiudere con una sola posizione di vantaggio rispetto al diretto rivale in classifica mondiale, Andrea Dovizioso arrivato quarto alle spalle dello spagnolo Maverick Vinales, terzo su Yahama. Quinto posto per Alex Rins, sesto l'ottimo Franco Morbidelli, settimo Mir, ottavo lo spento Valentino Rossi, nono Danilo Petrucci, decimo Nagakami.

Quartararo e Marquez hanno condotto il gran premio in solitaria, con il 26enne spagnolo che apparentemente non ha calcato la mano per cercare di vincere la gara. In realtà Marquez ha logorato mentalmente e fisicamente il collega di sei anni più giovane piazzando il sorpasso decisivo a poche curve dal traguardo e lasciando l'amaro in bocca al francese. Il classe '93 ancora una volta ha vinto a mani basse dato che gli sarebbe bastato un miglior piazzamento rispetto a Dovizioso per vincere il mondiale ma lui ha voluto chiudere in bellezza con la vittoria per dimostrare di essere il migliore ormai da diverso tempo.

Fa festa l'otto volte campione, ma deve far festa anche il centauro francese che a soli 20 anni ha dimostrato di poter essere il futuro e di poter dare parecchio fastidio in futuro Marquez che quest'anno in quindici gran premi ha ottenuto nove vittorie, cinque secondi posti, con quello odierno, e un solo ritiro.

Il pilota della Honda chiude con oltre 100 punti di vantaggio su Dovizioso e si laurea così campione con addirittura quattro gran premi d'anticipo dimostrando una tenuta fisica, tecnica e mentale oggi fuori dal comune. Per l'ottavo anno consecutivo è un pilota spagnolo a vincere in top class e all'orizzonte, tolto Quartararo, non si intravede nessuno che posso contrastare il Cabroncito che di questo passo i recordi d Valentino Rossi e Agostini sono sempre più in pericolo.

Marquez al termine della gara ha commentato così la sua vittoria: "Il mio obiettivo odierno non era quello di ottenere un miglior piazzamento rispetto a Dovizioso, era quello di vincere la gara. Voglio ringraziare il team e tutte le persone che lavorano per me: senza di loro non sarei mai riuscito a fare tutto questo".

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti

brixia

Dom, 06/10/2019 - 10:51

grandissimo,complimenti.

Fjr

Dom, 06/10/2019 - 11:18

Se continua di questo passo a 26 anni non solo si fuma il record del Vale ma pure quello di Agostini

agosvac

Dom, 06/10/2019 - 13:51

Grandissima Honda!!!

machimo

Dom, 06/10/2019 - 20:20

Pilota pessimo senza palle per questo resterà per sempre in Honda

Fjr

Dom, 06/10/2019 - 22:53

Agosvac,ma anche le Yamaha clienti che a quanto pare stiano andando meglio delle ufficiali,o forse è solo perché hanno un pilota che ha fame di vittoria?