MotoGp SanMarino. Vince Marquez, Rossi è 5° ma allunga in classifica

MotoGp di San Marino: lo spagnolo della Honda trionfa sul circuito di Misano. Grazie alla caduta di Lorenzo il Dottore allunga in testa alla classifica

Il campione del mondo della Honda Marc Marquez porta a casa il Gran Premio della MotoGp di San Marino. Sul circuito di Misano, bagnato a intermittenza dalla pioggia, lo spagnolo precede i britannici Bradley Smith (Yamaha) e Scott Redding (Honda). Valentino Rossi si deve "accontentare" del quinto posto, alle spalle del francese Loris Baz (Yamaha), ma grazie alla caduta del compagno rivale alla Yamaha, Jorge Lorenzo, può allungare in testa alla classifica del Mondiale, con un vantaggio di 23 punti, a cinque gare dalla conclusione. Rossi si piazza davanti alla Ducati Pramac di Danilo Petrucci e alle Ducati ufficiali di Andrea Iannone e Andrea Dovizioso. A completare la top ten gli spagnoli Aleix Espargaro con la Suzuki e Dani Pedrosa con la seconda Honda Hrc. Nella classifica del mondiale guida Rossi con 247 punti seguito da Lorenzo fermo a 224 e da Marquez a quota 184.

Emozioni tra la pioggia

Lorenzo scatta dalla pole e mantiene la testa della corsa davanti a Marquez e Lorenzo. Dopo pochi minuti inizia a piovere e nel settimo giro, quando l’intenstità aumenta, i piloti tornano al box per prendere la moto da bagnato. Al rientro in pista il campione del mondo della Honda scavalca Lorenzo e passa in testa per un paio di giri prima di subire il controsorpasso del connazionale, con il "dottore" che perde un po' di terreno prima di rientrare in gioco. Verso la metà della gara smette di piovere e la pista comincia ad asciugarsi. Il 36enne pesarese supera Marquez e si porta alle spalle del compagno di squadra che riesce a superare a dodici giri dalla fine. A 11 passaggi dalla conclusione la mossa vincente del 22enne catalano, che rientra ai box per
prendere la moto da asciutto. Subito dopo comincia a inanellare giri decisamente più veloci rispetto al duo di testa. Lorenzo rientra ai box ai meno nove ma, poco dopo, scivola clamorosamente compromettendo le proprie chance iridate. Rossi aspetta un altro giro per cambiare moto e al rientro è quinto, ormai tagliato fuori dalla lotta per il podio ma, vista la caduta del rivale più pericoloso, può sorridere lo stesso.

Marquez soddisfatto

"È bello essere ancora una volta sul podio qui a Misano, la vittoria era il mio obiettivo", dice Marquez a fine gara. "Stavo cercando di controllare come stava l’asfalto e ho visto Rossi e Lorenzo che avevano un grosso degrado degli pneumatici - prosegue lo spagnolo -, ho visto che la moto cominciava a muoversi ed ho capito che era il momento di cambiare le gomme. Quando l’ho fatto la pista era asciutta ma era difficile da capire perché l’asfalto è nuovo e la pista scura".

Commenti
Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Dom, 13/09/2015 - 15:57

Prima gara in questo mondiale che Vale non sale sul podio, ma poco male: lui quest'anno, malgrado l'età avanzi, è in forma strepitosa e va sempre a punti, mentre gli avversari ( Lorenzo,Marquez, le Ducati) si tolgono punti a vicenda, alternandosi tra risultati e cadute/crisi varie...

Anonimo (non verificato)

precisino54

Lun, 14/09/2015 - 08:36

Qualche considerazione per chi non ha visto la gara: Valentino con le gomme da pioggia dava oltre un secondo a giro a Marquez e Lorenzo; Silvano Galbusera capo tecnico di Vale ha ammesso a fine gara l’errore strategico di non aver segnalato chiaramente a Vale, che non poteva conoscere il crono degli altri, la necessità cronometrica di ricambiare come avevano già fatto i diretti avversari; Rossi ha fatto una gara in difesa, gareggiando su Lorenzo, probabilmente avrebbe stravinto, come a Silverstone, se avesse attaccato, ma si è accontentato forse anche per la scivolata di Jorge!