Motogp, Silverstone: Rins beffa Marquez nel finale. Quarto Rossi

Podio tutto spagnolo a Silverstone, nel gran premio di Gran Bretagna. Vince Rins in volata davanti a Marquez e Vinales, quarto posto per Rossi. Brutta caduta per Dovizioso, tirato giù da Quartararo a inizio gara

Marc Marquez ha giocato con il fuoco nel gran premio di Gran Bretagna, a Silverstone e alla fine è rimasto scottato. ll Cabroncito, infatti, ha chiuso al secondo posto al fotofinish beffato dal connazionale della Suzuki Alex Rins che ci ha creduto dall'inizio alla fine ed ha vinto con merito la sua seconda gara stagionale, e la seconda in carriera in motogp. Terza posizione per un altro iberico, Maverick Vinales che con la sua Yamaha ha sverniciato il compagno di squadra Valentino Rossi che ha chiuso così in quarta posizione dopo essersi piazzato secondo nelle qualifiche di ieri. Il Dottore ha tenuto la posizione ma al terzo giro è stato sorpassato da Rins e al giro numero otto è stato ripreso anche da Vinales. La gara è stata condizionata dalla caduta, al primo giro, di Fabio Quartararo che ha buttato per terra anche Andrea Dovizioso che è parso molto dolorante ma che è poi sceso dalla barella camminando con le sue gambe.

Quinto posto per l'italiano Franco Morbidelli, sesto posto per Crutchlow, settimo Danilo Petrucci, ottavo Miller, nono Pol Espargaro, decimo Andrea Iannone. Con questo secondo posto Marquez vola a quota 250 punti allungando sul secondo che è Andrea Dovizioso che oggi ha incassato zero punti visto il ritiro. Ora il distacco tra il pilota della Honda e quello della Ducati è di 78 punti. Rins con la vittoria sale in terza posizione nella classifica iridata dietro Dovizioso mentre Rossi viene scavalcato da Vinales e cade al sesto posto della classifica piloti dietro proprio al compagno di squadra e Danilo Petrucci quarto. Ora il vantaggio di Marquez su Dovizioso è abissale dato che mancano solo sette gare al termine del campionato mondiale: solo una serie di risultati positivi del centauro azzurro e magari due ritiri del sette volte campione del mondo potrebbero riaprire i giochi: ad oggi appare oggettivamente molto difficile.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?