Nelle strategie è sempre battaglia persa

F inalmente, un rinnovamento del turbo ha fatto partire come una fionda Vettel, esattamente come nell'apertura mondiale del Gp d'Australia. In tema di strategie, però, contro il binomio Hamilton-Mercedes, è sempre una battaglia persa: due pit-stop a uno sono perdenti, anche se lo stratega di Maranello ha giocato astutamente la carta delle Super-Soft contro le nuove Ultra-Soft, per una maggiore percorrenza a parità circa di prestazionalità. Si trattava di mettere a dura prova la Mercedes in Soft; ma, dopo tante dimostrazioni di percorrenze lunghissime, l'azzardo non ha pagato. In ogni caso è stata tecnicamente importante - e convincente - la dimostrazione della Ferrari, con una partenza che ha bruciato le Mercedes, grazie agli ultimi incrementi di potenza, e con una capacità di tenere il comando per una dozzina di giri, per poi riprenderlo all'arresto di Hamilton e conservarlo fino al 37° passaggio, al momento di montare le gomme Soft. In definitiva un'ottima prova, ma ancora un peccato di strategia. Dopo il motore, adesso non resta da risolvere che il problema-gomme.