Offerte su misura e al passo con l'innovazione

Le mosse di Fca, Mercedes, Ford e Jaguar Land Rover. Punti fermi: affidabilità e trasparenza

Piero Evangelisti

La crescita delle vendite alle aziende e del noleggio a lungo termine a imprese grandi e piccole, ha portato le Case automobilistiche ad adottare nuove strategie di approccio per questi clienti, anche se centrale rimane sempre il prodotto. «Nei primi mesi del 2018 ci spiega Christian Catini, responsabile flotte di Mercedes-Benz Italia - abbiamo registrato una crescita concentrata soprattutto nel segmento delle Pmi, mentre il canale del noleggio a lungo termine ha risentito della fase di runout di prodotti di riferimento nelle scelte dei fleet manager. Nei prossimi mesi ci aspettiamo molto da due prodotti strategici, prima tra tutte la nuova Classe A che fa un importante salto generazionale in termini di comfort, infotainment e sicurezza. E poi il nostro bestseller per eccellenza, la nuova Classe C, equipaggiata del motore 1.9 Diesel da 194 cv, già conforme alla più recente normativa Euro6d-Temp. Entrambi i modelli sono disponibili anche in versione Business Extra».

Anche per Ford il settore business è divenuto strategico: «Fondamentale è la completezza della nostra offerta in termini di ampiezza di gamma precisa Fabrizio Quinti, fleet & remarketing manager di Ford Italia -: dalla nuova Ka+ alla Edge, passando per l'offerta dei veicoli commerciali che copre tutti i segmenti, fino alle 3.5 ton. Le aziende possono trovare nella line-up Ford le risposte a tutte le esigenze di mobilità e trasporto».

A Fca, con tutti i suoi marchi, non manca certo l'offerta, ma la filosofia di vendita ha un ruolo importante. «Per Fca il cliente e la sua sicurezza da sempre sono al primo posto sottolinea Luca Cantoni, responsabile flotte di Fca Italia- e ciò che la nostra azienda vuole garantire è un'offerta sicura e dedicata al cliente business. La trasparenza è un altro punto fermo per offrire non solo un prodotto affidabile grazie ai sistemi di sicurezza all'avanguardia di cui le nostre vetture sono dotate, ma anche servizi dedicati». Il mercato delle flotte continua ad avere un trend positivo per Jaguar Land Rover, «dovuto principalmente a un approccio strategico verso il True Fleet rimarcano alla direzione flotte - fattore che ci ha permesso di entrare in aziende che prima erano feudo dei brand tedeschi. Il peso del True Fleet, per Jaguar Land Rover, rappresenta il 39,6% sul totale immatricolazioni, a testimonianza del lavoro svolto con i concessionari e le società di noleggio sulle grandi imprese e sullo Small Business. Qui siamo focalizzati attraverso i Fleet & Business Centre con consulenti dedicati in grado di proporre soluzioni di acquisto, leasing o noleggio a un tipo di cliente sempre più orientato su auto avanzate tecnologicamente e dal forte appeal».