Olimpiadi 2026, il Coni ufficializza la candidatura Milano-Cortina

Il Presidente della Regione Lombardia Fontana ha annunciato la scelta del Coni di candidare Milano e Cortina per le Olimpiadi del 2026. Chiara Appendino non ci sta e rilancia: "La candidatura di Torino è ancora in campo"

Dopo le tante discussioni e polemiche delle scorse settimane, con il Coni che chiedeva a gran voce la candidatura a tre Milano-Cortina-Torino per le Olimpiadi invernali del 2026 e dopo lo scetticismo dei vari protagonisti, soprattutto dal capoluogo piemontese, è arrivata la decisione ufficiale. I giochi olimpici si terranno solo tra Cortina e Milano e a deciderlo è stato proprio il Coni. Ad annunciarlo è stato il Presidente della Regione Lombardia. Attilio Fontana ha infatti annunciato questa cosa, un po' a sorpresa, durante la Giunta Regionale: "Il Coni ha ufficializzato che la candidatura italiana per i giochi olimpici invernali 2026 sarà quella di Milano-Cortina". Il 4 ottobre ci sarà una riunione a Venezia con il Coni e con tutti i rappresentati istituzionali, per pianificare il progetto economico e per trasformare la semplice idea in un qualcosa di concreto. Il Sindaco di Torino, Chiara Appendino, però, non ci sta e ha fatto sentire la sua voce: "Il Coni porti in votazione i dossier, la candidatura di Torino è ancora in campo. Si entri nel merito dei dossier, si analizzino costi in modo analitico e Coni si assuma la responsabilità delle proprie scelte".

Infine, anche il Governatore del Veneto Zaia su Facebook ha voluto dare la notizia mostrando un grande entusiasmo: “Questa mattina ho parlato con il presidente del Coni Malagò, il quale mi ha annunciato ufficialmente la sua firma sull’atto di candidatura Milano-Cortina alle Olimpiadi della neve 2026. Siamo ovviamente felicissimi di questa scelta. Ringrazio il governo, il Coni e tutti gli interlocutori che in questi mesi hanno lavorato per questa candidatura che onoreremo lavorando a testa bassa perché rimanga nella storia come un’Olimpiade memorabile. Avanti tutta!. A tutti appuntamento a giovedì alle 12 a Venezia per la prima riunione operativa, con il Sindaco di Milano Sala, il Sindaco di Cortina Ghedina e con il mio collega della Lombardia Fontana. E’ ufficiale: Milano e Cortina candidate ufficiali del Coni all’ Olimpiade invernale 2026”.

Commenti

Trinky

Lun, 01/10/2018 - 15:05

Poveraccia l'Appendino, a 10 anni di distanza avrebbe voluto un'altra possibilità di mangiarci su.........

Albius50

Lun, 01/10/2018 - 16:03

Cara APPENDINO siete ancora pieni di DEBITI x la precedente OLIMPIADE INVERNALE, ma comunque sarei anche d'accordo che voi la organizzate autonomamente ma senza soldi degli ITALIANI, ovvero solo a vostro carico.

giottin

Lun, 01/10/2018 - 19:12

La appendiabiti avrebbe voluto il no di Torino ma anche il no di Milano e Cortina che comunque sarebbe stato un bene per tutti, vedi italia '90 e Torino 2006, sperpero immenso di denaro pubblico!!!!

lavieenrose

Lun, 01/10/2018 - 21:51

ma si decida

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 02/10/2018 - 00:21

Torino no perchè le ha già le strutture, ed essendoci già, come si fa a mangiare? A parte che sarebbe un controsenso farne nuove quando quelle vecchie chissà a chi le hanno destinate.

Gibulca

Mar, 02/10/2018 - 08:23

Signora Appendino, io al suo posto candiderei Torino per ogni futura Olimpiade invernale visto che ...gli impianti ci sono già. Bel ragionamento! I Giochi sono itineranti e cambiano sede. Pertanto - se proprio vuole parlare di sport - le suggerisco di rendere fruibili a tutti i torinesi i precedenti impianti. Un'altra cosa: Lombardia e Veneto hanno un residuo fiscale congiunto di circa 80 miliardi di euro l'anno (56 la Lombardia e poco più di 20 il Veneto, se non ricordo male). Il suo Piemonte è messo maluccio. Prima porti in positivo il bilancio fiscale e poi potrà alzare la voce