Oro sotto la pioggia con 9,77: Bolt torna campione del mondo

Bolt vince la finale dei 100 metri dei Mondiali di Mosca. La medaglia d’argento va allo statunitense Justin Gatlin. Il bronzo a un altro giamaicano: Nesta Carter

La pioggia non ha fermato Usain Bolt. Il campione giamaicano torna ad essere il campione del mondo vincendo la medaglia d’oro nella finale dei 100 metri ai mondiali di atletica in corso nello stadio Luzhniki di Mosca.

Bolt ha coperto la distanza in 9.77, suo record stagionale, precedendo sul traguardo lo statunitense Justin Gatlin, anche per lui il record stagionale personale, e un altro giamaicano, Nesta Carter. Un successo che on è stato netto come in passato. Questa volta il distacco inflitto agli avversari è stato inferiore. Negli ultimi 40 metri il fortissimo atleta ha, infatti, concesso qualcosa a Gatlin (9.85) e a Carter (9.95). L'atleta statunitense è stato una sorta di "eccezione" in pista dal momento che che oro, bronzo, quarto e quinto posto sono stati agguantati da giamaicani. Impressionante il risultato della formazione giamaicana che in finale aveva quattro atleti e tutti sono scesi sotto i 10 secondi, come ovviamente anche Gatlin che si è classificatoal secondo posto.