«Pace, mi chiamo E-Pace» Licenza di divertirsi con il nuovo Suv Jaguar

In Italia arriverà a fine anno. All'inizio due motori e trazione integrale. Da 37.000 euro

Gabriele Villa

Londra Il suo nome è E. E-Pace. Agitata, molto. Ma non mescolata tra le altre. E il «mondo non basta» ad accogliere le pretese che Jaguar ripone nella sua ultima nata. L'incipit di quest'articolo, con abbondanza di riferimenti all'eroe di casa, James Bond, arriva spontaneamente sulla tastiera del notebook, dopo aver assistito al global reveal del nuov Suv entry level della Casa britannica qui, lungo i Docklands, all'ExCel di Londra, giusto a pochi isolati di distanza dal quartiere generale dei Servizi segreti di Sua Maestà. Orgogliosi gli amici del Giaguaro

Orgogliosi è dire poco se dobbiamo decodificare gli woow di stupore dei mille e più invitati alla festa esclusiva con ospiti dello star system e, soprattutto, davanti all'esibizione della nuova vettura. Che, e ci risiamo con i rimandi a 007, si è permessa il lusso di far ancora meglio del salto carpiato compiuto al volante da James (Moore) in una delle scene più spettacolari de «L'uomo con la pistola d'oro».

Un salto lungo oltre 15 metri, con avvitamento di 270 gradi, che ha piroettato impetuosamente la nuova british car nel Guinness dei Primati. Merito dello stunt driver Terry Grant che, come potete ben immaginare, accelera giusto un poco, lungo i 160 metri di rincorsa per poi volteggiare allegramente per aria e lasciare gli astanti a bocca aperta. Compagna di questa sua prodezza, che richiama le capriole più ardite che ogni fantasia possa immaginare, è la più potente versione turbo a benzina da 300 cv che trascina la E-Pace da 0 a 100 km/h in soli 6,4 secondi, fino alla velocità massima di 243 km/h limitata elettronicamente. Quanto successo potrà riscuotere l'E-Pace? Nel gruppo Jaguar Land Rover non si nasconde che si vorrebbero quantomeno eguagliare i risultati ottenuti con F-Pace e raggiungere, in tempi altrettanto rapidi, le circa 172.000 unità vendute. Prezzo di partenza della E-Pace (150 prototipi, 120mila ore di test, prodotta non nel Regno Unito ma nello stabilimento austriaco della Magna) circa 37mila euro. Per i primi tre mesi, in Italia sarà disponibile solo la versione a trazione integrale a partire da quasi 40mila euro. L'arrivo è previsto per l'inverno e durante i primi 12 mesi, sarà proposta solo con diesel 2 litri e 4 cilindri da 180 cv o benzina 2.0 con 4 cilindri da 249 cv abbinati alla trasmissione Zf a 9 rapporti.

I collezionisti delle rarità prendano buona nota che è prevista anche una Limited, First Edition, super accessoriata a 62mila euro. E se vogliamo rimanere avviticchiati allo spericolato e affascinante mondo bondiano non può mancare anche il mister Q delle innovazioni sorprendenti. In questo caso Ian Callum, il Disegnatore Principe per eccellenza di Casa Jaguar. Che ha illustrato, con più che lecita soddisfazione, le salienti caratteristiche che tratteggiano la personalità di E-Pace. La griglia frontale e il cofano bombato che fa riferimento alle Jaguar degli anni '60. L'aspetto muscoloso, il largo uso dell'alluminio con boron e manganese, che permettono una riduzione dei pesi (1.800 kg). Nell'abitacolo sono presenti 4 prese da 12 volt e 5 prese Usb, oltre ad avere l'hotsport Wi-Fi 4G che consentirà di connettere un ventaglio di devices a bordo. Licenza di divertirsi, dunque, agente. Ma, soprattutto, gente.