Paura per Dino Zoff: è ricoverato da 20 giorni

Il portiere del Mundial è ricoverato da tre settimane in una clinica romana: è stato colpito da un problema neurovegetativo che rende difficoltosa la camminata, ma starebbe migliorando

Dino Zoff è ricoverato da oltre venti giorni in una clinica romana "colpito da un problema neurovegetativo, non meglio specificato, che gli procura serie difficoltà nel camminare".

Ne ha dato notizia il quotidiano capitolino Il Messaggero, che però assicura anche che le condizioni del capitano azzurro del Mundial sono sotto controllo e che l'ex portiere di Juventus e Nazionale è in fase di miglioramento, seppur lieve.

Il settantatrenne ex portiere ed allenatore friulano è stato una delle icone del calcio italiano del mondo, con un palmares da gotha del pallone di tutti i tempi: un Europeo e un Mondiale da giocatore in Nazionale, un secondo posto all'Europeo da allentatore.

Giocando alla Juventus ha vinto sei scudetti, due Coppe Italia e una Coppa Uefa, sfiorando la vittoria di una Coppa dei Campioni e di una Coppa Intercontinentale. Dopo il ritiro dal calcio giocato, nel 1983, si è dato alla carriera di allenatore. Si è seduto sulla panchina dei bianconeri dal 1984 al 1986 e poi dal 1988 al 1990; ha allenato la Lazio dal 1990 al 1994 e quindi nel 1997 e nel 2001. Per un anno ha lavorato come mister anche alla Fiorentina, nel 2005.

Non è tutto: Zoff ha allenato anche l'Italia olimpica, dal 1986 al 1988 e la Nazionale maggiore dal 1998 al 2000. Una carriera sempre da numero uno.

Commenti
Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Sab, 28/11/2015 - 10:31

Grande Dino!

VESPA50

Sab, 28/11/2015 - 11:38

Sei stato il mio idolo e mi ispiravo a te quando giocavo. Forza Dino..grande uomo

Holmert

Dom, 29/11/2015 - 18:53

Sicuramente una sindrome di Guillain-Barré, dovuta al un virus che aggredisce le guaine mieliniche dei nervi periferici,portando quasi alla paralisi motoria. Fortunatamente si supera, ma ci vuole tempo per potersi ricostituire integralmente la guaina mielinica e tanta fisioterapia riabilitativa. Cure cortisoniche. Forza Zoff, fagli vedere chi sei a quel maledetto virus.