Pioli dice addio alla Fiorentina

Stefano Pioli ha rassgnato le dimissioni ed è stato molto duro nei confronti della Fiorentina: "Costretto a dimettermi, poiché sono state messe in discussione le mie capacità professionali e soprattutto umane”

Stefano Pioli ha deciso di rassegnare le dimissioni e non sarà più l'allenatore della Fiorentina. I rapporti tra le parti si erano incrinati già da mesi visti i risultati non troppo esaltanti della squadra ma la sconfitta interna contro il Frosinone è stata la goccia he ha fatto traboccare il vaso. La società si era presa 48 ore per valutare il da farsi, salvo poi "confermare" Pioli che pare non aver preso bene questa cosa dato che questa mattina aveva deciso di lasciare la panchina viola.

Pioli ha preso parola per spiegare la situazione ed è stato chiaro, diretto e trasparente ai microfoni dell'Ansa:"Mi sono sempre assunto le mie responsabilità, ho sempre garantito nel mio lavoro professionalità, rispetto e massimo impegno: a malincuore oggi mi vedo costretto a dover lasciare, dimettendomi, poiché sono state messe in discussione le mie capacità professionali e soprattutto umane”.

L'ex tecnico di Lazio, Inter e Bologna ha poi concluso: "Lascio un gruppo di ragazzi eccezionali che hanno avuto una tangibile crescita dal punto di vista professionale e del valore, nonché una squadra che ha l’opportunità di conseguire qualcosa di eccezionale giocandosi una semifinale di Coppa Italia. A seguito di questa scelta, per me dolorosa, ci tengo a ringraziare Firenze e i tifosi fiorentini; si è creato un legame speciale che porterò sempre con me”. La squadra per ora è stata affidata al tecnico della Primavera Emiliano Bigica, che dovrebbe traghettare la squadra fino a fine stagione.

Commenti

mitmar

Mar, 09/04/2019 - 21:18

Chissa' come mai se il Milan perdera' sabato con la Lazio mi vedo l'esonero di Gattuso e l'incarico a Pioli