Pjanic alla Juventus: le reazioni di De Rossi e Nainggolan

Pjanic è un nuovo calciatore della Juventus: il bosniaco ha firmato un contratto di 5 anni a 4,5 milioni di euro netti a stagione. 32 milioni di euro finiranno nelle casse della Roma

Le visite mediche svolte ieri a Torino hanno certificato che Miralem Pjanic sarà un giocatore della Juventus nella prossima stagione. Il bosniaco è costato circa 32 milioni di euro, ha sottoscritto un contratto di cinque anni, fino al 30 giugno del 2021, e percepirà uno stipendio da 4,5 milioni di euro netti. Il 26enne ha dunque lasciato la Roma dopo cinque stagioni per passare agli acerrimi rivali bianconeri. Pjanic ha voluto subito mandare un messaggio ai tanti tifosi della Juventus direttamente dal sito ufficiale del club di Corso Galileo Ferraris: "È sempre stata dura giocare qui contro una grande squadra e una grande società. C'è un'atmosfera bellissima: ora che indosso la maglia della Juve sono molto contento e spero che per gli avversari sarà altrettanto difficile. Per me è un'emozione: spero che farò dei gol, delle giocate, e soprattutto che vinceremo insieme. Spero di dare tanto, vorrei semplicemente piacere ai tifosi della Juventus”. Al termine del match tra Italia e Belgio, due ex compagni di Pjanic ovvero Nainggolan e De Rossi hanno parlato del passaggio del bosniaco alla Juventus.

Il belga, classe 88, ha salutato così l’ex Lione: "Pjanic alla Juventus? Gli voglio bene, è un amico. Dobbiamo accettare quello che ha deciso. Sarebbe stato meglio giocare ancora con lui, ma continuerò a volergli bene. Sono cose che nel calcio capitano. Resto alla Roma? Ormai sono sette anni che sono sul mercato, voglio concentrarmi solo sull’Europeo, non fatemi più domande sul futuro che ogni volta che parlo di mercato succedono sempre guai”. Capitan futuro, invece, ha dichiarato: "Pjanic è un grande calciatore, che ha fatto una scelta e va rispettata: è andato a giocare in una delle migliori squadre in circolazione, forse a prendere più soldi. Il calcio è così, di grandi bandiere ce ne sono poche. Pjanic ha giocato in Francia, è stato al Lione, a Roma e ora è alla Juve. Sono cose che capitano nel nostro mondo, penso anche a Batistuta che ha lasciato la Fiorentina e poi ha vinto lo scudetto a Roma. I comunicati? Sono cose che non so e non mi riguardano, non voglio entrare nel merito, non mi compete. Pjanic è un bravo ragazzo, credo sia stato sempre chiaro".