Primi slalom stagionali in Finlandia La Moelgg vuole stupire ancora

Riparte a 150 km dal circolo polare artico la coppa del Mondo di sci alpino. In Findandia, in questa stagione, aurora e tramonto si susseguono nel breve volgere di un paio d'ore ed è qui, sulla collina della Levi Black, che signore (oggi 10 e 13, diretta Rai ed Eurosport) e signori (domani stessi orari) del circo bianco riallacciano la loro danza mondiale fra i pali dello slalom. Neve mista a pioggia e pochi gradi sotto lo zero rischiano di rovinare il lavoro di barratura di una pista non difficile, ma ricca di dossi insidiosi. Fra le signore l'Italia schiera tre veterane e due rookie. In palio c'è una renna che negli ultimi anni è già finita due volte nella scuderia di Mikaela Shiffrin, pronta a rifarsi dopo il quinto posto di Soelden. Al traguardo ci sarà Babbo Natale ad attendere le concorrenti e le più ansiose di conoscerlo sono le giovani azzurre al debutto di stagione: Roberta Midali e Federica Sosio, annata 1994, che rientrano entrambe da infortuni pesanti, ma si sono già fatte valere nelle categorie juniores. Con loro ci sono Irene Curtoni, indolenzita alla schiena, Chiara Costazza, quinta in Finlandia 11 anni fa e Manuela Moelgg, galvanizzata dal podio nel gigante di apertura di stagione.

LuGa