Il Psg gela la Juventus per Matuidi: Sissoko è l'alternativa

Lo sceicco Nasser Al-Khelaifi chiude la porta in faccia alla Juventus per Matuidi. Ora la Vecchia Signora deve cambiare obiettivo: torna di moda Sissoko

La Juventus era convinta di avere in pugno il centrocampista classe 87, Blaise Matuidi. In realtà, l'ex Troyes e Saint-Etienne, è stato tolto definitivamente dal mercato dallo sceicco Nasser Al-Khelaifi, Presidente del Psg, che incalzato da Le Parisien ha dichiarato: "Vi confermo che Matuidi non partirà e che noi gli rinnoveremo il contratto. Ho sempre desiderato che restasse qui, per il nostro club è un giocatore esemplare". Il numero uno del club parigino è pronto a rinnovare il contratto a Matuidi a cifre record: 8 milioni di euro netti a stagione fino al 30 giugno del 2019, (l'attuale contratto scade il 30 giugno del 2018).

Queste dichiarazioni sono una doccia gelata per la Juventus che credeva di essere ad un passo dal giocatore francese che invece, stando alle parole di Al-Khelaifi, rimarrà alla corte di Unai Emery. La Vecchia Signora era pronta a mettere sul piatto la bellezza di 25 milioni di euro, ma questa chiusura netta da parte del Psg sta facendo virare Marotta e Paratici su altri lidi che portano ad un altro francese, più giovane di due anni rispetto a Matuidi: Moussa Sissoko in forza al Newcastle. L'ex Tolosa è stato per diverso tempo nel mirino della Juventus e del Real Madrid: tuttavia è ancora alla corte di Rafael Benitez ma vuole cambiare aria. La dirigenza della Juventus ha preso contatti con l'entourage del giocatore ma il club inglese è inamovibile: ci vogliono almeno 30 milioni di euro.