Qualificazioni Mondiali 2018: stecca l'Argentina, vola il Brasile

L'Argentina stecca contro il Paraguay e compromette la sua classifica per la qualificazione ai Mondiali del 2018. Vola il Brasile anche senza Neymar

L'Argentina di Edgardo Bauza, dopo aver pareggiato contro il Perù, riesce nell'impresa, negativa, di perdere per 1-0 in casa contro il Paraguay mettendo così in pericolo la qualificazione della nazionale Albiceleste. Senza il suo fuoriclasse numero uno, Lionel Messi, fuori per infortunio, il peso dell'attacco è tutto sulle spalle dell'attaccante della Juventus Gonzalo Higuain che non riesce a graffiare e a lasciare il segno. L'altro bianconero Paulo Dybala, entrato nel secondo tempo, non è riuscito ad essere incisivo nonostante respirasse l'aria di casa, dato che si giocava a Cordoba suo paese natale. Aguero sbaglia un calcia di rigore e Derlis Gonzales regala tre punti ai paraguaiani che si portano così a quota 15, a meno uno dall'Argentina ferma al quinto posto a 16 punti. Ad oggi, l'Albiceleste dovrebbe disputare i playoff per partecipare ai Mondiali del 2018 in Russia.

Se l'Argentina va male, il Brasile vola anche senza la sua punta di diamante Neymar, fuori per squalifica. La nazionale verdeoro ha liquidato per 2-0 il Venezuela con le reti del giovanissimo Gabriel Jesus, attualmente in prestito al Palmeiras ma di proprietà del Manchester City e del giocatore del Chelsea Willian. Nelle altre partite del girone di qualificazione sudamericano la Bolivia pareggia per 2-2 contro l'Ecuador, stesso risultato nel match tra Colombia e Uruguay. Il Cile, con la doppietta dell'ex Juventus Arturo Vidal ha liquidato per 2-1 il Perù. La classifica, dopo 10 giornate, vede il Brasile di Tite in testa con 21punti, Uruguay secondo a 20. Terze in coabitazione la Colombia e l'Ecuador a 17, quinta l'Argentina a 16. Il Paraguay si porta a 15 punti mentre il Cile è in risalita e si attesta a 14. Chiudono la classifica Perù e Bolivia a quota 8, fanalino di coda il Venezuela con soli 2 punti.

Commenti

COSIMODEBARI

Mer, 12/10/2016 - 12:59

Il Pipita come mette la testa fuori del cmapionato italiano, si fa la pipì addosso. Stessa cosa per La Joya (gioiello), che diventa un ferro arrugginito.