Rio, la Fiamingo ammette l'errore: "Ecco cosa mi ha tradito in finale"

Rossella Fiamingo ha parlato del suo più grande errore durante la finale contro l'ungherese Szasz che le ha rubato l'oro nelle battute finali

Rossella Fiamingo ha portato a casa la prima medaglia per l’Italia. La schermitrice, specializzata nella spada, è contenta dell’argento ma allo stesso tempo amareggiata per l’andamento della finale, visto che l’oro è stato a lungo a portata di mano. La 25enne catanese, infatti, è stata sconfitta in rimonta dall'ungherese Szasz. E pensare che la nostra schermitrice era andata addirittura in vantaggio di 4 stoccate, prima della fine della seconda manche. Poi il crollo, che ha spianato la strada al successo della rivale.

La Fiamingo poteva regalare all’Italia la 200esima medaglia d’oro nella storia dei giochi olimpici ma il tutto è solo rimandato. La bella schermitrice catanese ha parlato del suo più grande errore e del Premier Matteo Renzi che l’ha incoraggiata, forse un po’ troppo: “Ho pensato che l’oro fosse in tasca, ed è stato questo il mio più grande errore. All’inizio ci avrei messo la firma sul secondo posto. Peccato, mi ha preso un po’ di panico alla fine con la Szasz, un’avversaria che conosco bene e che avevo sempre battuto. Mi ha preso la fretta, sull’11-7 ho pensato che mi mancavano quattro stoccate invece di andare avanti colpo su colpo, lì ho sbagliato. Avevo promesso che in caso di vittoria mi sarei tagliata i capelli. Siccome sono soddisfatta forse lo faccio lo stesso. E magari mi tingo di rosa. Renzi? Da lui ho ricevuto tanti sms di incoraggiamento: mi ha messo un po’ di ansia perché me li inviava ad a ogni passaggio del turno. Devo dire che a un certo punto ho smesso di guardarli perché mi mettevano un po’ di ansia… Lui ci credeva dall’inizio, io no. E sono soddisfatta di questo secondo posto”.

Commenti
Ritratto di Séarlas

Séarlas

Dom, 07/08/2016 - 08:03

Renzi iettatore maledetto!!!