Robben dà l'addio al calcio giocato: "Una decisione davvero dura"

Il calciatore olandese a deciso di appendere gli scarpini al chiodo dopo 19 anni di onorata carriera: "In questa mia decisione cuore e mente si sono scontrati"

Arjen Robben, uno degli esterni d'attacco più forte degli ultimi quindici anni di calcio, ha deciso di dire basta con l'attività agonistica dopo 19 anni di onorata carriera. Ecco le parole del 35enne orange: "Ho deciso di mettere fine alla mia carriera di calciatore professionista. È senza dubbio la decisione più difficile che ho dovuto prendere nella mia carriera... una decisione in cui cuore e mente si sono scontrati".

La carriera di Robben è stata favolosa nonostante funestata dagli infortuni e da un tumore ai testicoli che poteva metterne a rischio la vita e l'attività da calciatore. L'olandese, invece, è stato più forte di tutto e ha vinto qualsiasi cosa si potesse mettere in bacheca: una Champions League, una Supercoppa Europea, un mondiale per club, otto campionati tedeschi, cinque coppe di Germania, cinque Supercoppe di Germania, due campionati inglesi, una Community Shield, due coppe di lega, una coppa d'Inghilterra, un campionato olandese e una supercoppa d'Olanda.

Robben in carriera ha giocato in quattro campionati: in Eredivisie con Groningen e Psv Eindhoven, in Spagna con il Real Madrid, in Inghilterra con il Chelsea e in Germania con il Bayern Monaco. Il 35enne in 19 anni di carriera ha messo insieme 209 reti in 607 presenze complessive nella sua strepitosa carriera, mentre con la maglia della nazionale olandese ha spesso fatto la differenza giocando 96 gettoni e segnando 37 reti. Il fuoriclasse nato a Bedum, dunque, lascia senza aver mai giocato in Serie A nonostante sia stato più volte vicino ai top club italiani Inter, Milan e Juventus. Una cosa è certa, il calcio giocato perde uno dei suoi grandi protagonisti non solo a livello tecnico ma anche a livello umano e professionale.

Robben ha iniziato la sua carriera nel Groningen prima di passare al Psv Eindhoven, per poi militare nelle file di Chelsea, Real Madrid e Bayern. Uno dei migliori giocatori della sua generazione, l’ala olandese ha anche collezionato 96 presenze con l’Olanda e giocato la finale dei Mondiali nel 2010. Nei suoi 10 anni con il Bayern, Robben ha vinto otto volte la Bundesliga e conquistato la Champions League nel 201