Roberto Baggio incorona Dybala: "Paulo è il futuro"

Roberto Baggio considera favorita la Juventus nella lotta Scudetto ma fa i complimenti a Napoli e Roma per il gioco espresso

Roberto Baggio è stato uno dei giocatori più forti della storia del calcio. Il Divin Codino ha giocato in diverse squadre: Vicenza, Milan, Inter, Juventus, Fiorentina, Brescia e Bologna e ovunque è stato ha lasciato il segno. Il fuoriclasse di Caldogno ha sollevato il Pallone d'Oro nel 1993 ed ha anche vinto il Fifa World Player nello stesso anno. Baggio di talenti se ne intende e ospite dello stand Diadoro è stato incalzato dai giornalisti presenti su Paulo Dybala, Federico Bernardeschi e Francesco Totti: Voglio fare un plauso a Totti, che è ancora determinante: alla sua età, a 40 anni, non è per niente facile. Dybala? Lui è il futuro: ha un talento grandissimo e molti margini di miglioramento. Infine c'è Bernardeschi: anche lui ha talento, ma deve fare esperienza e avere pazienza. Le qualità le ha".

Baggio ha poi parlato di Fiorentina-Juventus che si giocherà domenica e della grande forza dei bianconeri: “Domenica c'è Fiorentina-Juve? Io sono sempre in mezzo a queste squadre. Juve favorita per lo Scudetto? Come si fa a non considerare favorita la Juve? Cinque "scudetti non si vincono per caso e sta facendo benissimo anche in questa prima parte di stagione. Il segreto è la loro organizzazione societaria, che mette i giocatori in condizione di rendere al meglio. Devo dire però che Roma e Napoli fanno entrambe un buon calcio, sono molto divertenti. Stanno facendo bene attraverso il gioco".