Roma, furto nella villa di Dzeko: la moglie e le figlie erano in casa

Il giocatore si trovava in traferta impegnato nella partita contro il Sassuolo in cui ha segnato due gol

Post-partita amaro per Edin Dzeko nonostante i due gol segnati contro il Sassuolo. Dei ladri hanno fatto irruzione nella sua villa di Casal Palocco alle prime luci di ieri mattina mentre in casa c'erano sua moglie e le sue figlie.

Ai carabinieri di Ostia, che stanno conducendo le indagini, la moglie del bosniaco ha raccontato: "Ho visto delle ombre, sembravano degli uomini incappucciati".

Secondo una prima ricostruzione, i malviventi si sarebbero introdotti nella villa del giocatore della Roma dopo aver scavalcato il muro di cinta e attraversato una porta finestra. Erano le quattro e trenta di mattina. La donna era sola in casa. I malviventi hanno rubato soldi in contanti e due borse griffate appartenenti alla donna.

Al vaglio degli investigatori c'è il mancato funzionamento del sistema d'allarme. La compagna di Dzeko avrebbe raccontato ai carabinieri di averlo azionato prima di andare a dormire ma in realtà l'antifurto non è mai scattato.

Non è la prima volta che a Casal Palocco vengono prese di mira case vip da parte dei ladri. Tra i casi più recenti il colpo nella villa di Nainggolan lo scorso aprile e, ancora prima, i furti in casa di Gervinho a Natale del 2014 e in quella di Doumbia a Nuova Palocco a giugno dello scorso anno.