Roma, i calciatori in coro: "Troppe buche sulla strada per arrivare a Trigoria"

Molti calciatori e dipendenti della Roma si sono lamentati per le troppe buche presenti sulle strade per arrivare a Trigoria. Il club ha subito sollecitato il Comune che inizierà i lavori per il rifacimento del manto stradale a fine ottobre

I giocatori della Roma, in questi mesi, stanno affrontando degli avversari molto duri da "sconfiggere": le immense buche sulla Laurentina e le strade che portano al centro sportivo di Trigoria. Secondo quanto riporta Leggo.it le voragini sul manto stradale hanno fatto diverse vittime illustri tra le automobili dei calciatori giallorossi: dal difensore brasiliano Juan Jesus, passando per il bomber bosniaco Edin Dzeko fino ad arrivare al fantasista argentino Diego Perotti e persino la mamma di Nicolò Zaniolo che accompagna spesso e volentieri il figlio alle sedute d'allenamento.

Le buche sono davvero impressionanti e hanno portato alle lamentele da parte non solo dei calciatori ma anche dei dipendenti che hanno fatto presente alla società che fa capo a James Pallotta che si dovrà intervenire presto per porre rimedio a tale situazione. Ovviamente non spetta al club capitolino agire in prima persona anche se la dirigenza giallorossa si è già mobilitata avvertendo il Comune per sensibilizzarlo al problema. In questi mesi, infatti, diverse vetture dei giocatori giallorossi hanno avuto in dote problemi alle gomme o ai cerchioni e che hanno dovuto risolvere di tasca loro.

L'amministrazione comunale, però, si sta già muovendo dopo le tante lamentele ricevute e ha stimato un piano per il rifacimento del manto stradale di quelle strade che portano anche a Trigoria: l'inizio dei lavori dovrebbe iniziare per fine ottobre e finire entro 40 giorni: è dunque ipotizzabile come entro Natale il tutto sia stato risolto nel migliore dei modi.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?