La Roma manda il Pescara in Serie B: i giallorossi allungano sul Napoli

La Roma serve il poker al Pescara del grande ex Zeman. I gol di Strootman, Nainggolan e la doppietta di Salah regalano un successo importante ai giallorossi

La Roma di Luciano Spalletti passeggia sul campo del Pescara e vince una partita che le permette di restare a meno 8 dalla Juventus di Massimiliano Allegri e a più 4 dal Napoli di Maurizio Sarri, fermato ieri sul pareggio dal Sassuolo di Di Francesco. I gol che hanno deciso la sfida dell'Adriatico portano la firma di Salah, autore di una doppietta, Strootman e Nainggolan. Con questo successo, dunque, i giallorossi si portano a quota 75 punti, mentre il Pescara è sempre più ultimo a quota 14.

Nel primo tempo la Roma va all'assalto del Pescara e già al secondo minuto va in gol con Salah: l'arbitro però annulla per fuorigioco. I giallorossi continuano a macinare gioco e dopo la traversa di Nainggolan, trovano il gol del vantaggio al 44' con Strootman che la mette in rete su assist di El Shaarawy. Passa solo un minuto e la squadra di Spalletti raddoppia con la rete di Naiggolan che fa secco Fiorillo su assist di Dzeko. Nella ripresa la roma parte forte e cala il tris già al 48' con Salah che fulmina il portiere del Pescara su assist di El Shaarawy. Minuto 60', i giallorossi segnano il quarto gol ancora con l'egiziano Salah che sfrutta il terzo assiste della serata da parte del Faraone. Il Pescara prova una reazione sterile con Bahebeck e Coulibaly che non riescono a far male a Szczesny. Al 76' Caprari impegna severamente il portiere polacco che dice no al gol dell'ex. All'83' Benali sigla il gol della bandiera del Pescara e dopo 2 minuti di recupero l'arbitro fischia la fine: finisce 4-1 per la Roma allo stadio Adriatico.