Roma, Monchi crede allo Scudetto: "Ci vediamo a maggio al Circo Massimo"

Monchi sta allestendo la squadra da consegnare a Di Francesco: "L'importante è avere argomenti per essere a lottare per il titolo e credo che la Roma li avrà"

Monchi, direttore sportivo della Roma, è uno dei migliori in circolazione nella sua professione. L'ex dirigente del Siviglia ha accettato la sfida propostagli da James Pallotta ed ha deciso di provare l'esperienza all'estero. La Roma ha chiuso la passata stagione al secondo posto a soli quattro punti dalla Juventus e dal ritiro di Pinzolo ha risposto così ai giornalisti presenti: "Devo portare giocatori forti perché c'è da battere la Juventus? A fine anno ne parliamo, ci vediamo al Circo Massimo. Non possiamo mettere sullo stesso piano una battuta ai tifosi con una dichiarazione ufficiale. Sono ambizioso per natura, forse sfrontato e grazie a questo ho ottenuto risultati. Se ci vedremo al Circo Massimo non lo so, l’importante è avere argomenti per essere lì e credo che la Roma li avrà".

Monchi ha dimostrato di avere le idee chiare ed è sicuro che questa squadra possa contrastare l'egemonia della Juventus di Massimiliano Allegri che ormai da sei anni consecutivi si sta laureando campione d'Italia. Il dirigente giallorosso ha poi parlato di mercato e di Radja Nainggolan: "Sui difensori centrali l'idea è di prenderne uno e che nessuno partirà. Nainggolan resterà? Ritengo che il tempo delle uscite dei calciatori sia terminato e che sia giunto il momento di costruire una squadra con le opzioni di mercato che avremo a disposizione".

Commenti

istituto

Sab, 08/07/2017 - 20:28

Aveva detto che la Roma non è un supermercato.....anche questa è una battuta che rimarrà storica...questa dello scudetto....se non ci sono riusciti con Spalletti allenatore superiore a Di Francesco e con tutti quei campioni che adesso hanno venduto....figuriamoci....un bel tacer non fu mai scritto....