Roma, Pallotta a muso duro: "Non mi costringerà mai nessuno a lasciare"

James Pallotta ha voluto prendere parola per spegnere i rumors di mercato circa una possibile vendita della Roma: "Conosco la storia di questa città negli ultimi 3.000 anni, so come vanno le cose ma nessuno mi farà lasciare"

James Pallotta sta vivendo il suo periodo più brutto e negativo alla Roma dato che negli ultimi mesi il suo rapporto con la tifoseria è letteralmente peggiorato in maniera inesorabile. L'aver messo alla porta Daniele De Rossi è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso e la bomba sganciata da Repubblica secondo cui alcuni senatori avrebbero voluto far fuori Francesco Totti, tra cui anche capitan futuro, ha letteralmente creato il caos nell'ambiente giallorosso.

Il Presidente, però, nella giornata di ieri ha subito voluto spegnere le polemiche e zittire il quotidiano romano: "Sono tutte cazzate, qualcuno sta provando a danneggiare la Roma con continue bugie. Oggi chiarirò la situazione. L'AS Roma desidera prendere le distanze dalla ricostruzione apparsa sulle pagine sportive della Repubblica. Contrariamente all'abitudine del club, che non è solito commentare le indiscrezioni di stampa, a tutela delle persone menzionate nel servizio, l'AS Roma ritiene che non sia attendibile trasformare in fatti eventuali opinioni espresse da terzi, e riportate a terzi, delineando in questo modo un quadro distorto e totalmente distante dalla realtà''.

Pallotta è stato più volte invitato dai tifosi a le valige e a vendere la Roma ma il numero uno ancora una volta ha affidato ai canali social giallorossi, una lunga presa di posizione in merito a queste presunte voci: "Conosco la storia di questa città negli ultimi 3.000 anni, so come vanno le cose. Nessuno mi costringerà a lasciare la Roma. Ho fatto molti errori ad esempio ho dato troppa autonomia a Monchi. De Rossi reagì male alla notizia dell'arrivo di Nzonzi, ma era umano: anche perchè il giorno prima Monchi gli aveva detto che non l'avrebbero acquistato. Il giorno dopo De Rossi è tornato indietro, ha detto ho sbagliato, andiamo avanti insieme".

Commenti

pbartolini

Sab, 01/06/2019 - 16:54

ai tifosi della Roma ovunque siano: com'è che sono sempre e comunque contro Pallotta, il quale mette i suoi soldi nella Roma e non protestano mai contro la Raggi che ancora oggi non decide di far realizzare lo stadio alla Roma?