La Roma piega l'Empoli

La Roma di Luciano Spalletti non si ferma più: i giallorossi si impongono per 3-1 in casa dell'Empoli nell'anticipo della 27/a giornata di Serie A e per una notte almeno tornano al terzo posto in classifica scavalcando la Fiorentina di Paulo Sousa presente in tribuna al Castellani

La Roma di Luciano Spalletti non si ferma più: i giallorossi si impongono per 3-1 in casa dell'Empoli nell'anticipo della 27/a giornata di Serie A e per una notte almeno tornano al terzo posto in classifica scavalcando la Fiorentina di Paulo Sousa presente in tribuna al Castellani. Sesto successo consecutivo in campionato per la Roma, mentre l'Empoli con la salvezza ormai in ghiaccio è però ancora senza vittorie nel girone di ritorno. Protagonista assoluto Stephan El Shaarawy, il Faraone sembra rinato e con la doppietta di oggi è già a quota 4 reti in campionato. L'attaccante ex Milan manda segnali importanti anche in chiave Nazionale. Torna al gol anche Pjanic, unica nota stonata il problema muscolare accusato da Nainggolan nel primo tempo. I giallorossi possono ora mettersi comodi a guardare davanti alla tv l'atteso posticipo Fiorentina-Napoli che potrebbe proiettarli di nuovo in orbita Champions League e non solo...

Spalletti lascia in panchina Florenzi e Manolas, pensando già allo scontro diretto con la Fiorentina. Il tecnico toscano schiera Perotti nel ruolo di centravanti tattico, supportato dal duo Salah-El Shaarawy. Nell'Empoli squalificati Tonelli e Saponara, al loro posto Giampaolo manda in campo Cosic e Krunic. Buon primo tempo della Roma, che conferma l'ottimo momento di forma. I giallorossi passano subito in vantaggio al 5' con un gran gol di El Shaarawy: il Farone riceve palla ai 30 metri e con uno splendido destro a giro da fuori area fulmin Skorupski. L'Empoli non si scompone e al 15' sfiora il pareggio con un diagonale mancino di Maccarone deviato in angolo dal portiere. I toscani trovano il pareggio poco dopo grazie allo sfortunato autogol di Zukanovic che devia nella propria porta un cross di Mario Rui da sinistra respinto di pugno da Szczesny. La parità dura appena quattro miniti, è Pjanic a firmare il 2-1 della Roma con un destro al volo dal limite dopo una respinta della barriere su una punizione calciata dallo stesso bosniaco. Da segnalare che un minuto prima Pjanic ha rischiato una clamorosa espulsione perchè, già ammonito, salta con il braccio palesemente alzato su un cross da sinistra di un compagno ma per sua fortuna non tocca la palla evitando l'inevitabile seconda ammonizione. I giallorossi perdono poi Nainngolan per un leggero affaticamento muscolare, Spalletti manda in campo Iago Falque. L'Empoli si rivede solo nel finale ancora su con un bel cross di Mario Rui da sinistra per Krunic che anticipa Zukanovic ma calcia fra le braccia di bloccata Szczesny.

In avvio di ripresa di nuovo Roma vicina al gol con El Shaarawy, questa volta però Skorupski non si fa sorprendere ed è bravo nel bloccare in due tempi il destro dal limite del Faraone. Come nel primo tempo pronta replica dell'Empoli con Zielinski che pesca in area Maccarone, l'attaccante si coordina in mezzarovesciata ma la palla termina alta. La squadra di Giampaolo prova ad alzare i ritmi e più volte mette in difficoltà la Roma, protestando anche per un contatto dubbio in area giallorossa fra Maccarone e Zukanovic. La Roma è brava però a difendersi e ad approfittare in contropiede degli spazi concessi dalla compagine toscana: al 73' arriva così il gol del 3-1 firmato ancora da El Shaarawy che ribadisce nella porta ormai sguarnita una respinta corta di Skorupski su diagonale mancino non certo irresistibile di Salah. La partita di fatto finisce qui, l'Empoli non ha più la forza di reagire e anzi si fa prendere dal nervosismo con Mario Rui che si fa espellere in pieno recupero per un brutto fallo a metà campo ai danni di Rudiger.

Video che ti potrebbero interessare di Sport