"Rubentus" su Topolino. E i bianconeri insorgono

Sul fumetto la parodia di Juventus-Torino. I tifosi invitano a boicottare il giornalino

Tifosi juventini contro Topolino. La colpa del fumetto Disney? Aver, come già successo, pubblicato una parodia della realtà tra le pagine del giornalino in edicola questa settimana.

Ecco quindi che il derby della Mole, Juventus - Torino, diventa Rubentus - Corino. Un appellativo affibbiato ai bianconeri fin dai tempi di Calciopoli. L'iniziativa non è piaciuta ai tifosi che hanno lanciato una campagna su Twitter per boicottare il fumetto e hanno creato per l'occasione l'hashtag #iononcomprotopolino, dando il via a sfottò e repliche da parte degli altri tifosi.

Commenti

Mario-64

Gio, 29/11/2012 - 19:28

Se lo ha capito anche Topolino...

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Gio, 29/11/2012 - 19:51

Ah, ah, ah! Viva Topolino, per aver fatto un fumetto su quello che tutti gli italiani (juventini compresi: ma per loro entrano in gioco certe tendenze, come dire, lombrosiane) sanno benissimo: che metà degli scudetti bianconeri sono rubati...

vince50

Gio, 29/11/2012 - 21:09

Ecco perchè l'Italia sarà sempre nella "melma",perchè ci si ricorda di insorgere soltanto per questioni calcistiche.Sono sicuro che se chiudessero gli stadi ci sarebbe una rivoluzione,del resto il popolo va tenuto a bada,alcuni con la droga altri con overdos di pallone.

granata67

Gio, 29/11/2012 - 21:15

Topolino? semplicemente grandi

granata67

Gio, 29/11/2012 - 21:20

topolino ? semplicemente grandi

Annacone

Gio, 29/11/2012 - 21:24

Veramente, la storia non è stata pubblicata su Topolino ma su “Disney Comix”, che è un mensile di vecchie storie ristampate. La storia in questione infatti è una ristampa di una storia brasiliana, pubblicata in Italia per la prima volta nel gennaio 1991. Giù le mani da Topolino!

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 30/11/2012 - 08:12

Grandi. Avete fatto bene, ai bambini non bisogna mentire, ma dire la verità. Vado subito a comprarlo.

pinn

Ven, 30/11/2012 - 08:47

Le forme più infami di odio sono state bandite formalmente dal vivere civile dei Paesi del mondo occidentale ma trovano comunque il modo di manifestarsi e di sfogarsi in alcuni settori in modi non solo consentiti ma addirittura incoraggiati dai media. Questo odio becero e infame viene alimentato dai media che pure ostentano tolleranza e civiltà. E' vero: fortunatamente si tratta solo di calcio. Ma quando l'odio varca i confini dei fumetti e dei tribunali vuol dire che il clima irrazionale, bestiale e cieco è simile a quello della Germania di qualche decennio fa.