Sarri sbotta con la giornalista: "Non ti mando a f...solo perché sei carina"

Sarri è parso un po' nervoso al termine del match pareggiato contro l'Inter e ha risposto male ad una giornalista: "Sei donna, sei carina, non ti mando a f... per questi due motivi". Poi le scuse

Il Napoli di Maurizio Sarri non è riuscito ad andare oltre lo 0-0 in casa dell'Inter di Luciano Spalletti. La sfida è stata equilibrata con i nerazzurri che hanno contenuto bene gli attacchi dei partenopei e hanno meritato di portarsi a casa un punto. I campani, però, hanno ufficialmente perso la prima posizione in favore della Juventus, ora davanti di un punto ma che deve ancora recuperare il match sospeso per neve contro l'Atalanta.

Il Napoli, nel giro di sette giorni, si è suicidato calcisticamente mettendo insieme un solo punto tra Roma e Inter. Sarri, però, ai microfoni di Premium Sport ha analizzato così la sfida contro i nerazzurri: "Abbiamo fatto una buona partita, rispondendo bene alla sconfitta con la Roma. Abbiamo trovato di fronte una squadra forte, inaspettatamente in salute, ma noi a livello di impegno e abnegazione abbiamo fatto bene pur non riuscendo a sfruttare le occasioni". L'ex Empoli è poi entrato nello specifico ed è ha dichiarato di non avere l'obbligo di vincere: "Non siamo né la squadra più ricca né la più forte d’Italia: non abbiamo l’obbligo di vincere, abbiamo l’obbligo di fare del nostro meglio e cercare di fare risultato contro chiunque".

Alla fine della conferenza stampa, però, Maurizio Sarri è scivolato su una buccia di banana rispondendo male ad una collega giornalista che gli aveva semplicemente domandato: "Sono troppo dura se dico che questa sera lo scudetto è compromesso?. Il tecnico del Napoli ha sbottato: "Sei donna, sei carina, non ti mando a f... per questi due motivi". Dopo qualche minuto di imbarazzo, però, Sarri si è avvicinato alla giornalista ed ha posto le sue scuse: resta comunque un nervosismo eccessivo forse perché il Napoli sta veramente vedendo svanire la possibilità di vincere lo Scudetto dopo essere stato in testa per tante giornate.

Commenti
Ritratto di elkid

elkid

Lun, 12/03/2018 - 12:38

----quelli che preferiscono solitamente indossare le felpe piuttosto che la cravatta sono tutti della stessa pasta----maleducati e maschilisti---se io fossi il patron del napoli caccerei questo sarri a calci nel sedere---troppo zotico per fare l'allenatore di serie a---swag

Ritratto di mario_caio

mario_caio

Lun, 12/03/2018 - 13:46

Bravo Maurizio hai ragione. Al prossimo passo falso della squadra ti farei chiamare da Vladimiro Guadagno e poi vediamo se manderesti anche lui a fare le vacanze gratis.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 12/03/2018 - 15:23

Hhahaha, i brocchi non sanno perdere, vabbe', sara' per il prossimo anno.

diesonne

Lun, 12/03/2018 - 17:17

diesoone sarri e company sempre cafoni e sprezzanti nel linguaggio

Enricolatalpa

Lun, 12/03/2018 - 18:44

Elkid; ho capito perché oggi gli asini volano: per la prima volta in vita mia sono d’accordo con te! Quando è giusto, è giusto...

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Lun, 12/03/2018 - 18:51

Ho letto lo stesso artticolo su il Fatto Quotidiano: qui i giornalisti informano, lì fanno propaganda all'ormai incommentabile politically correct: a Sarri viene buttata addosso l'accusa di sessismo, pezzo forte delle femministe de noantri, mentre il suo comportamento è proprio l'opposto di quello sessista: chiarisce in modo incontrovertibile che una espressione insultante lui non la usa proprio per riguardo al sesso femminile della sua interlocutrice. E' in forza di questi modi di fare informazione ben diversi che sono passato a Il Giornale. A proposito, per quanto in ritardo complimenti alla Redazione e al Direttore per l'interessante servizio che, partendo dalla storia dell'immagine di Hitler, ci ha portato a conoscere un po' i luoghi di lavoro in cui questo giornale prende vita.

Anonimo (non verificato)

caren

Lun, 12/03/2018 - 19:08

gzorzi, sei per caso juventino? Da quello che scrivi si direbbe di sì. Voi juventini vi definite vincenti? Davvero? Diceva Totò ...ma mi faccia il piacere..

Ritratto di Civis

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

caren

Lun, 12/03/2018 - 22:20

Elkid, dice un antico proverbio, che non è l'abito che fa il monaco. Ma evidentemente per te si. Impara ad essere onesto ed obiettivo intellettualmente, altrimenti resti sempre un bambino. Sarri è stato maleducato, ma i cronisti, e non solo quelli sportivi, sono esasperanti fino al punto di far perdere la pazienza anche ai santi. Sayonara.

Lapecheronza

Lun, 12/03/2018 - 23:13

Il politically correct, che troppo rapidamente ci ha fot@@@o il cervello non ha fatto in tempo a farlo con tutti. Pochi anni fa, dire ad una ragazza che fosse carina non era un episodio da reato penale. I maschietti erano maschietti e le femminucce erano femminucce. Se ti permetti di dire ad una donna che ha un bel sorriso hai già delle grane, sei un rozzo maschilista. Doveva dirle: lei pensa avere un trattamento diverso perché è donna, si trucca per sembrare carina? Gli uomini (ho detto uomini) si truccano forse per farsi carini e avere maggiori possibilità di intervenire alle conferenze? Allora fan……….. E la prossima volta proibito portare fiori ad una donna, aprire la porta, versarle il vino e offrire la cena. Per la par conditio, ci si aspetta sia lei a portare i fiori, lei ad aprire la porta, lei a versare il vino e lei paga il conto per entrambi! Questa è uguaglianza per diamine.

portuense

Mar, 13/03/2018 - 07:35

sarà anche un buon allenatore ma come persona è un cafone e maleducato volgare e non è la prima volta....la ragazza doveva andarsene,