Schianto in gara sulle recinzioni Muore Zoricic

Un volo fuori pista e l’impatto fatale sulle recinzioni. La tragedia va ancora una volta in scena in gara, sulle nevi di Grindelwald (cantone di Berna) dove si stava disputando l’ultima tappa della coppa del mondo di skicross, una sorta di sci acrobatico, in cui ha trovato la morte Nick Zoricic. L’atleta canadese, 29 anni, in uno dei salti che contraddistinguono la disciplina, è finito fuori traiettoria andando a urtare violentemente contro le reti. Immediati i soccorsi: Zoricic è stato trasportato in elicottero nell’ospedale di Interlaken, dove però è stato dichiarato morto. A nulla infatti è servita la rianimazione: lo sciatore aveva riportato un trauma cranico gravissimo.
Un altro dramma per lo sport invernale, in particolare quello canadese, che solo lo scorso 19 gennaio ha pianto la scomparsa di una delle migliori specialiste dell’half pipe, Sara Burke, morta a Salt Lake City, dopo una settimana di agonia seguita a una brutta caduta in allenamento. Zoricic, che si era convertito alle acrobazie dopo gli esordi nello sci alpino, era salito sul podio nella coppa del mondo di skicross lo scorso gennaio e aveva chiuso la competizione nel 2011 al quinto posto.