Signora fortunata e spietata prende anche la coppa Italia

Lazio in vantaggio con Radu, ripresa da Chiellini e beffata nei supplemetari Djordjevic con un tiro prende entrambi i pali, il gol di Matri vale la «Decima»

7 STORARI. Arriva sullo stacco vincente di Radu all'incrocio, grande colpo di reni, devia la palla ma non è sufficiente. Salvato dal doppio palo di Djordjevic. Dopo i miracoli di San Siro, con le dovute distanze, non fa rimpiangere Buffon

6 BARZAGLI. Non passa la metà campo neppure all'intervallo, è il custode numero uno della porta, circondato dai compagni non sbaglia neppure un pallone.

6 BONUCCI. Una bella spallata strategica a Candreva a inizio ripresa. Molto della partita si gioca sulla retroguardia bianconera ma lui regge

7 CHIELLINI. Resta l'attaccante più pericoloso dei campioni d'Italia sui calci d'angolo. In piena area si inventa una acrobazia vincente che sorprende tutti e rimette subito la Juventus in partita. Dietro è una specie di muletto mobile che quando difende, attacca.

5,5 LICHTSTEINER. Meno visibile del solito, meno discese, meno sgroppate nella metà campo avversaria. Compiti severi anche per lui che a tratti se la vede con Lucic, uno dei duelli meno entusiasmanti.

5,5 VIDAL. C'era anche lui? Si nota solo quando Parolo entra deciso e lo manda a gambe all'aria.

6 PIRLO. Sorpreso sul gol di Radu, si riabilita subito quando pennella la punizione vincente per Evra che servirà poi Chiellini.

5 POGBA. Primo tempo a tratti. Non sembrava proprio la sua serata migliore di questa stagione. Commette un errore abbastanza elementare quando tenta di stoppare il pallone al limite della sua area e serve involontariamente Parolo che scarica rapido. Per sua fortuna la palla esce di un amen. Nella ripresa conferma le perplessità e Allegri non lo rischia più(dal 38' st Pereyra 6 . Vivo mette gambe e fiato nel finale)

5,5 EVRA. La cosa migliore dopo 11 minuti quando rimette al centro la punizione di Pirlo per la rete dell'1-1( dal 10' st s Padoin sv).

5 LLORENTE. Poco, anzi, molto poco.(dal 38' st Matri 7 )

6 TÉVEZ. La Juve davanti fa tanta fatica, lui per giocare qualche palla torna indietro e ne ruba qualcuna nella sua metà campo. Sarà anche strategico ma l'apache ci piace di più quando rimbalza in quella avversaria.

All.: ALLEGRI 7. Aveva previsto un epilogo oltre i tempi regolamentari. Tenta di sovvertire il suo stesso pronostico inserendo Matri per l'inutile Llorente e nei supplementari dopo sette minuti e il doppio palo di Djordjievic, va in vantaggio.