Stop alle diete rigide in F1. E i piloti esultano

La Fia cambia la regola sul peso. Lewis Hamilton ha già preso 5 chili

Stop a diete rigide e controllo eccessivo del peso per i piloti di Formula1 che esultano per la nuova regola della Fia. Potranno ingrassare qualche chilo. Hamilton non se l’è fatto ripetere due volte e ha già preso 5 chili e adesso pesa 70 chili per 178 centimetri di altezza. Il peso complessivo di monoposto e pilota è passato infatti dai 733 chili totali ai 743. Dieci chili che fanno la differenza, anche sull’umore. Potranno arrivare a pesare 80 chili. Di questo cambiamento saranno felici in particolar modo i piloti più alti, come per esempio Nico Hulkenberg che corre per la Renault, è alto 184 centimetri e pesa solo 78 chili.

Tutti sappiamo come a volte la bilancia può essere un incubo, ancor più per chi, come loro, deve pesare in continuazione prima della gara per non prendere neanche un etto. Ricciardo, italo-australiano, ha così commentato “Potremo tutti apprezzare un po’ di più il cibo. Non mi lamento, ma molti di noi tendevano a morire di fame nei week-end di gara. E anche in allenamento non potevamo darci davvero dentro con la potenza perché saremmo aumentati troppo di peso”.

Questo naturalmente non vuole dire che potranno sbevazzare birra e mangiare a più non posso, ma certamente potranno essere più rilassati e più forti. Lewis Hamilton ha già accantonato la sua ferrea dieta vegetariana e si è detto felice del cambiamento “E’ positivo che la regola sia cambiata, così posso mangiare meglio e diventare più pesante e più forte. Mantenendo le mie caratteristiche di reattività”. Le proteste dei piloti in fatto di cibo sono finalmente state ascoltate e qualcuno di loro affronterà il GP con un sorriso maggiore.