Così Berrettini ha superato Bautista e conquistato il primo titolo in carriera

Grande impresa di Matteo Berrettini, che supera lo spagnolo Bautista Agut e vince il torneo di Gstaad, è il suo primo titolo in carriera

Grande impresa di Matteo Berrettini, che supera Bautista 7-6 6-4 e vince il torneo Atp 250 di Gstaad, il primo titolo in carriera.

Italiani sempre più protagonisti nel circuito Atp, questa settimana tocca a Matteo Berrettini al torneo svizzero di Gstaad. Settimana perfetta per il tennista azzurro, che ha messo in fila senza perdere un set Albot, Rublev, Feliciano Lopez e l'estone Zopp, giustiziere a sorpresa di Fognini. Sempre più una conferma il giovane romano, classe 96 e attualmente al numero 86 in classsifica, autore di notevoli progressi in questo 2018, che lo lanciano sempre più stabilmente nei primi 100. Era dai tempi di Omar Camporese, che mancava all'Italia un giocatore così ben strutturato, capace di giocare su pochi colpi, servizio e dritto in maniera risolutiva.

Affrontava lo spagnolo Roberto Bautista Agut, numero 17 al mondo e vincitore di ben otto titoli, classico regolarista da fondo campo della vecchia scuola spagnola, che sa esprimersi bene su tutte le superifici. Nessun precedente tra i due, l'italiano è alla prima finale in carriera.

Comincia il match in assoluto equilibrio, dominio dei servizi e nessuna palla break concessa, Berrettini gioca con ottima autorità cercando di rompere il ritmo imposto dallo spagnolo ed è inarrestabile quando entra in campo con il dritto. Si va al tie break, Bautista non sfrutta due set point e l'azzurro è lesto a portare a casa un tie brek infinito chiuso 11-9. Comincia il secondo set sulle ali dell'entusiasmo per Berrettini, davvero solido e concentrato sui turni di servizio. Cerca qualche variante tattica Bautista, ma è privo di quelle soluzioni vincenti, che possano cambiare le sorti del match. L'azzurro va vicino al break nel secondo e nel sesto game, ma lo ottiene al momento giusto sul 5-4 con il primo match point della partita. Berrettini vince il torneo chiudendo il match 7-6 6-4, mostrando una grandissima solidità mentale ed un'eccezionale tenuta al servizio con 17 ace finali. E' il quinto successo stagionale per un italiano dopo le doppietta di Fognini e Cecchinato ed è il 24 tennista azzurro a vincere un titolo. Scenderà in campo tra poco nella finale di doppio con l'altro italiano Bracciali contro Molchanov e Zelenai per chiudere una settimana da sogno.

Fantastica vittoria di Matteo Berrettini, che grazie alla vittoria a Gstaad diventerà da lunedi numero 54 della classifica mondiale, il suo best ranking, traguardo incredibile per il giovane tennista romano, protagonista di un percorso di crescita inarrestabile. Prossimo appuntamento, settimana prossima sulla terra rossa austriaca di Kitzbuhel.