Terremoto Champions, analisi choc: 8% dei calciatori dopati

Nel quinquennio 2008-2013 oltre 800 casi di valori oltre il consentito e 68 casi di anabolizzanti. Ma l'Uefa minimizza

Le urine, a quanto pare, non mentono. Anche quelle del calcio. Lo sport su cui spesso è calata l'ombra del doping. Ora ci sarebbe la chiarezza dei numeri e la scientificità delle analisi. Anche la Champions League, la competizione per eccellenza, ha visto solcare i campi d'Europa da calciatori dopati.

Il 7,7% dei giocatori che hanno disputato almeno una partita di Champions nel quinquennio 2008-2013 aveva valori nelle urine del tutto fuori norma. Un terremoto che potrebbe sconvolgere il tempio del calcio, la competizione che tutti sognano. Su 4.195 campioni di urine analizzati, infatti, i laboratori hanno trovato 879 casi in cui i valori di testosterone erano eccessivi e in 68 altri casi sono stati trovati anche steroidi anabolizzanti.

Lo riporta la Gazzetta.it, che però sottolinea come lo studio commissionato dall'Uefa sia del tutto anonimo. Non è possibile dunque risalire ai calciatori che si sarebbero macchiati con il doping per cercare di conquistare l'ambita coppa dalle grandi orecchie. Il documento era stato tenuto nascosto dall'Uefa, ma il Sunday Times ha tolto il velo di omertà sulla vicenda.

Le urine per le analisi sono state prelevate a calciatori a campione alla fine delle partite di Champions. Il tutto nel completo anonimato. Ma ciò che emerge fa scandalo: i valori rilevati, infatti, fanno pensare all'utilizzo di sostanze per migliorare le performace calcistiche.

Solo l'Uefa minimizza. "I 12 laboratori che hanno analizzato le urine non hanno usato procedure comuni, rendendo i risultati non certi - hanno fatto sapere dal quartier generale -. Inoltre non è stato possibile fare una controanalisi come richiesto dalla Wada in casi di doping: per questo lo studio non presenta alcuna evidenza scientifica sulla potenziale diffusione di sostanze dopanti nel calcio. L'introduzione del passaporto biologico nel calcio sarebbe vantaggioso e da questa stagione l'Uefa ha comunque implementato la ricerca di steroidi negli oltre 2.000 test che facciamo ai calciatori ogni anno".

Commenti

ziobeppe1951

Mar, 22/09/2015 - 13:19

Solo l'8%?

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mar, 22/09/2015 - 13:21

Nessuna meraviglia, sono ancora pochissimi. Penso che ormai, chi fa sport, siano tutti, più o meno, drogati. Ieri mi è capitato di vedere una tennista che passano per italiana ma che di italiano ha ben poco, che non riusciva a controllare il tremore delle gambe. Mi ha fatto impressione, non credo proprio fosse solo tensione.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 22/09/2015 - 13:29

Solo l'8%? Ma non ci crede nessuno! Se nel calcio facessero anche solo la metà dei controlli che fanno nel ciclismo, gli stadi sarebbero vuoti... non di spettatori ma di giocatori!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 22/09/2015 - 13:38

Certo, e l'altro 92% invece corre per 90 minuti perchè si è allenato bene.

CONDOR1954

Mar, 22/09/2015 - 14:21

tra corrotti. venduti. e drogati o dopati non si salva proprio nessuno ma i veri colpevoli sono i cosidetti tifosi. perche se nessuno li seguiva. avremmo risolto il probblema questa gentaglia chiamati atleti o calciatori andrebbero a zappare cosi si rendevano conto cosa significa guiadagnarsi da vivere con 50€al giorno buffoni e pagliacci che non sono altro!!!!! e non venitemi a dire che non sono tutti uguali sono tutti corrotti punto e basta ma ripeto la colpa e solo nostra. e del sistema idiota un esempio::: un ricercatore che salva tante vite umane deve emigrare

Cacciamo i Padani

Mar, 22/09/2015 - 14:43

ERRATA CORRIGE Il giornalista si è dimenticato un 9 davanti all'8. Voleva scrivere "98% dei giocatori dopati".

mastra.20

Mar, 22/09/2015 - 14:54

Basta guardare quando si tolgono le maglie e vedi quei pettorali scolpiti ,sono tutti frutto del doping,si possono ottenere solo con l'aiutino,scoperta l'acqua calda,,,

Noidi

Mar, 22/09/2015 - 15:24

@CONDOR1954: Infatti sono 25 anni che non seguo il calcio. Ognitanto guardo una partita della nazionale italiana, ma solo ai mondiali. Fosse per me potrebbero anche vietare quello sport.

blackbird

Mar, 22/09/2015 - 15:48

Solo l' 8%?! Ma se ormai si dopa anche chi va in palestra 2 volte a settimana...

Noidi

Mar, 22/09/2015 - 16:30

@blackbird: Purtroppo è vero. Faccio palestra/fittness da ca. 27 anni e posso dire che allora solo i più fanatici si facevano, ora, come dice Lei, anche quelli che ci vanno 2-3 volte alla settimana utilizzano gli "aiutini". Che tristezza.