Thohir: "Mancini resta anche senza Champions"

Il presidente nerazzurro: "Noi come management lo sosteniamo in tutti i modi". Rinnovato per altri cinque anni il contratto di sponsorizzazione con Pirelli

Erick Thohir torna a parlare del futuro di Roberto Mancini: "Il contratto è fino al 2017 e non credo ne parleremo adesso. Noi come management lo sosteniamo in tutti i modi. Lo abbiamo scelto per riportare l’Inter in Champions e resterà anche senza il raggiungimento del terzo posto". Il presidente nerazzurro lo ha detto nella conferenza stampa di presentazione del rinnovo del contratto di sponsorizzazione tra Inter e Pirelli ad Appiano Gentile.

Rinnovo con Pirelli

"Inter e Pirelli hanno rinnovato il contratto di sponsorizzazione per altri cinque anni. Siamo amici. La nostra è la partnership più lunga in Serie A e forse in Europa", ha detto Thohir ufficializzando il rinnovo della sponsorizzazione con Pirelli, in una conferenza stampa organizzata per l’occasione. "Abbiamo valori comuni - aggiunge Thohir - radici milanesi ma internazionali per storia e cultura. Lavoriamo nella stessa direzione a livello commerciale. Il fatto che Inter e Pirelli abbiano concordato al rinnovo di cinque anni, perpetua la tradizione e l’amicizia che c’è tra Moratti e Tronchetti Provera. Ringrazio Moratti per avermi affidato la direzione dell’Inter. Ringrazio il dottor Tronchetti Provera che continua a darci il suo sostegno. È un accordo che da vantaggio ad entrambe le parti e che si fonda sulla performance. Meglio faremo in campo, più daremo visibilità al marchio Pirelli e più avremo un vantaggio economico dalla sponsorizzazione".

"Quello tra Inter e Pirelli - ha aggiunto Thohir- è un connubio che ha scritto pagine vincenti della storia del calcio italiano e mondiale. È con orgoglio che oggi ufficializziamo insieme la prosecuzione di una partnership che affonda le sue radici in un passato glorioso e guarda a un futuro che vogliamo disegnare insieme sempre più globale e ricco di soddisfazioni per tutti i tifosi che ovunque nel mondo amano i colori nerazzurri. Un rinnovamento nel segno della continuità e della tradizione che a pochi giorni dal compimento del nostro 108° anno di età mette la passione e la voglia di eccellere in campo e fuori dal campo al centro del nostro progetto comune".

L’accordo, come ha spiegato Tronchetti Provera, "è sulla base di 10 milioni di euro l’anno, quasi 12, ma può arrivare anche al doppio in base ai risultati raggiunti. Erick mi ha appena confessato che comprerà solo grandi campioni - ha aggiunto il numero uno di Pirelli, riferendosi a Thohir -. Abbiamo voglia di competere e come l’Inter siamo nel mondo e muoviamo passioni. L’impegno di Thohir a tenere viva questa passione c’è e lo devono sentire anche i giocatori in campo. Bisogna continuare sul cammino messo in campo da Moratti in un mondo che ora è più grande". Secondo Tronchetti "la magia dell’Inter si realizza con lo spogliatoio. È successo con Mourinho e bisogna cercare di riprodurre quello spirito di squadra anche ora. Questo tavolo è un segnale ai giocatori attuali. La squadra c’è, la volontà del presidente, dello sponsor e di Moratti è di andare avanti. Se questo segnale è recepito dallo spogliatoio non c’è obiettivo che non possa essere raggiunto".