Titolo "Black Friday", Milan e Roma vietano l'accesso ai giornalisti del Corriere dello Sport

Il titolo "Black Friday" per presentare Inter-Roma non è affatto piaciuto né alla società giallorossa, né al Milan che vieterà l'accesso dei giornalisti del Corriere dello Sport nei rispettivi centri di allenamento. Anche il club nerazzurro ha preso le distanze

Domani sera allo stadio Meazza andrà in scena il match tra l'Inter di Antonio Conte e la Roma di Fonseca. La sfida si preannuncia entusiasmante, ricca di emozioni e di reti. La vigilia di questa super partita però è stata agitata da un titolo di apertura di oggi del Corriere dello Sport che se n'è uscito con "Black Friday", con in copertina due giocatori di colore: l'attaccante dell'Inter Romelu Lukaku e il difensore della Roma Chris Smalling, ex compagni di squadra fino a qualche mese fa al Manchester United e domani avversari.

Nell'editoriale si specifica subito il vero signifitcato del titolo:"Alla faccia degli scemi che fanno buu, domani tutti dovremmo fare ohh". Questo titolo ha subito scatenato l'indignazione di molti utenti sui social network ed è scoppiata la polemica: anche l'autorevole tabloid inglese Daily Mail ha messo in risalto la questione che è diventata virale.

Per questa ragione Roma e Milan hanno deciso di chiudere le porte ai centri di allenamento di Trigoria e Milanello ai giornalisti del Corriere dello Sport con la seguente motivazione: "Crediamo che tutti i giocatori, i club, i tifosi e i media debbano essere uniti nella lotta contro il razzismo nel mondo del calcio ed è responsabilità di tutti noi essere estremamente precisi nella scelta delle parole e dei messaggi che trasmettiamo".

I due club sono poi entrati ancora di più nello specifico affondando il colpo: "In risposta al titolo »Black Friday pubblicato oggi dal giornale, la Roma e il Milan hanno deciso di negare al Corriere dello Sport l’accesso ai centri di allenamento per il resto dell’anno e hanno stabilito che i rispettivi giocatori non svolgeranno alcuna attività mediatica con il giornale durante questo periodo".

Non solo i due club, dato che anche i due diretti interessati, ovvero l'attaccante dell'Inter e il difensore della Roma hanno espresso il loro disappunto per un'uscita infelice in un momento storico delicato su questo argomento:

Anche l'Inter, in merito, ha preso le distanze dalle parole del Corriere dello Sport, con un tweet che non lascia spazio ad alcuna interpetazione:

Ivan Zazzaroni, direttore del Corriere dello Sport, ha voluto chiarire la situazione con una nota diramata a Dagospia: "Negare la differenza è il tipico macroscopico inciampo del razzismo degli antirazzismi. La suburra mentale dei moralisti della domenica, quando anche giovedì è domenica. “Black Friday”, per chi vuole e può capirlo, era ed è solo l’elogio della differenza, l’orgoglio della differenza, la ricchezza magnifica della differenza. Se non lo capisci è perché non ce la fai o perché ci fai. Un titolo innocente, peraltro perfettamente argomentato da Roberto Perrone, viene trasformato in veleno da chi il veleno ce l’ha dentro".

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti
Ritratto di cape code

cape code

Gio, 05/12/2019 - 20:58

Perche' di che colore sono, viola?

batteintesta

Gio, 05/12/2019 - 21:18

Qui stiamo veramente dando di matto....

COSIMODEBARI

Gio, 05/12/2019 - 23:57

Ballando sotto le stelle gli ha fatto prendere la cervicale

Ritratto di FraBru

FraBru

Ven, 06/12/2019 - 00:22

Aboliamo il termina "nero" da tutti gli idiomi, si proibisca l'uso di tale colore, aboliamo la notte perché scura!

gigiotheripper

Ven, 06/12/2019 - 08:33

Io a volte mi domando da che parte veramente stiano i razzisti? Da quella di chi dice l'oggettiva verità (essere neri è oggettivamente diverso da essere bianchi ma l'essere diversi non significa essere superiori o inferiori) e da quella che all'essere "nero" attribuiscono un insulto e si offendono per gli altri che magari e giustamente ne vanno orgogliosi. Il politicamente corretto sta portando al limite dell'esasperazione la convivenza civile. Tutta la mia solidarietà al giornalista.

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Ven, 06/12/2019 - 08:41

Tutta questa faccenda del razzismo sta diventando francamente ridicola. Oltre ad avere saturato financo la pazienza di Giobbe.

maxmado

Ven, 06/12/2019 - 09:03

Per lavoro sono all'estero ed ho visto un servizio della CNN che ha montato un caso pazzesco su questa stupidaggine. Io non vedo nulla di razzista nel titolo, anzi secondo me il quotidiano voleva esaltare le doti dei due giocatori di colore, quindi il contrario del razzismo che per essere tale presuppone l'inferiorità del nero, dell'Ebreo, dell'Italiano, del terrone, del polentone … Secondo me le reazioni sono sintomo di ignoranza mista a voglia di cavalcare l'onda.

giovanni951

Ven, 06/12/2019 - 09:49

qui siamo alle comiche che piú comiche non si può.

ciccio_ne

Ven, 06/12/2019 - 10:11

dopo decenni ho esclamato:" Un Corriere dello Sport, per favore? Quanto costa? Grazie!" SI sta rasentando l'assurdo….un titolo carino e per nulla discriminatorio né razzista. Il razzismo lo vedono solo….i razzisti! Quelli veri, i demokratici!

ciccio_ne

Ven, 06/12/2019 - 10:14

quindi, per gli inutili pensatori buonisti boccaloni, è razzista anche il "bianco Natale"!

Aleramo

Ven, 06/12/2019 - 10:33

Il termine "black" fa parte della lingua inglese così come "nero" fa parte della lingua italiana. Questi che non sono neanche italiani pretendono di insegnare a noi come dobbiamo parlare la nostra lingua? Ma perché non tornano in Africa se qui non si trovano bene?

Giorgio5819

Ven, 06/12/2019 - 10:49

Non c'é alcun contenuto "razzista " nel titolo, anzi, può tranquillamente essere visto esattamente al contrario, come l'esaltazione della potenza fisica di due atleti non bianchi. Il resto sono masturbazioni mentali che tendono a ghettizzare chi non é nero.

antoniopochesci

Ven, 06/12/2019 - 10:50

La mamma dei baciapile è sempre incinta! E'proprio vero: non c'è più razzista di chi sbandiera un antirazzismo di maniera, così tanto per apparire à la page. Un po' - come diceva Flaiano - dei fascisti che si dividono in due categorie: fascisti ed antifascisti. Il talebanismo ipocrita del politically correct dilaga dappertutto finendo con il provocare l'effetto contrario. Quanto poi alla reazione del Milan e della Roma, siamo sprofondati nel ridicolo. Ed il ridicolo non si commenta mai!

Una-mattina-mi-...

Ven, 06/12/2019 - 11:24

FORSE ERA MEGLIO HALLOWEEN FRIDAY?